Alluvione Toscana: Barilla sostiene le comunità, dona 50 quintali di prodotti

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – In questi giorni particolarmente difficili per le popolazioni della Toscana a causa dell'alluvione, il gruppo Barilla ha scelto di supportare le comunità colpite di Campi Bisenzio (Fi) con una donazione di 50 quintali di prodotto tra pasta, sughi e prodotti da forno distribuiti sul territorio tramite la Protezione Civile di Parma in coordinamento con la Regione Emilia-Romagna e la Regione Toscana. “Sono 60 i volontari che da Parma sono arrivati in Toscana per offrire un aiuto concreto a tutte quelle persone che in pochi istanti hanno perso tanto. Non è la prima volta che collaboriamo con il Gruppo Barilla e confidiamo di poter continuare insieme questo percorso ispirato alla solidarietà e all’impegno condiviso verso il prossimo” commenta Giampaolo Zucchi Coordinatore della Protezione Civile di Parma.  L’impegno concreto verso le comunità locali è una costante del modo di fare impresa del Gruppo Barilla che nel 2022, ha attivato una serie di iniziative solidali nei diversi Paesi in cui opera con circa 3.200 tonnellate di prodotti donati, per favorire l’accesso al cibo a un numero crescente di persone, valorizzare l’inclusione e supportare lo sviluppo dei territori.  Alle donazioni di prodotto si aggiunge anche il sostegno economico per finanziare interventi sul territorio: 2,2 milioni di euro nel 2022, a cui si aggiunge il milione di euro donato nel 2023 alla Protezione Civile per finanziare interventi di ricostruzione nelle aree dell’Emilia-Romagna colpite dalla terribile alluvione.  Le Persone Barilla sono parte integrante di questa visione. Gli 'Angeli Barilla' sono dipendenti dell’azienda volontari della Protezione Civile, che in più occasioni sono partiti con la Colonna Mobile d’Emergenza Barilla, per offrire cibo, solidarietà e soccorso alle popolazioni in difficoltà e ai Volontari di Protezione Civile impegnati nelle opere di intervento e supporto.  Realizzata nel 2014 da Barilla, in collaborazione con la Protezione Civile di Parma, la colonna mobile Barilla si compone di sei mezzi: 2 camion con cucina mobile attivabile quattro ore dopo la chiamata d’emergenza e in grado di erogare fino a 500 pasti caldi l’ora, 1 camion isotermico, 2 pullman per il trasporto dei volontari e 1 autocarro dotato di gruppo elettrogeno. L’obiettivo è quello di garantire la preparazione e somministrazione di alimenti nelle prime ore sia ai Volontari di protezione Civile impegnati, sia alla popolazione. Il progetto della Colonna Mobile è stato fortemente supportato dalla Famiglia Barilla che, fin dall’alluvione in Piemonte del 1994, collabora attivamente con la Protezione Civile Nazionale. —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il caso della guerra immobile in Libano
La nuova tecnologia pronta a stravolgere le nostre abitudini
Dopo 1901 giorni trascorsi in carcere, Assange ha evitato l'estradizione negli Stati Uniti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter