Condannato dopo inchiesta Dda Roma, narcos albanese Petoku scappa da comunità

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Dorian Petoku, narcos albanese condannato nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Roma ‘Grande Raccordo criminale’, a quanto apprende l’Adnkronos, è scappato dalla comunità di recupero di Nola, in provincia di Napoli, dove era stato trasferito dall’autorità giudiziaria nonostante i pareri contrari della procura capitolina. Estradato dall’Albania, in Italia aveva trascorso circa un anno in carcere e poi aveva ottenuto il trasferimento in comunità, con il braccialetto elettronico, perché ritenuto tossicodipendente. La fuga del narcotrafficante risale alla scorsa settimana.  Petoku, nel luglio del 2022, era stato condannato a 12 anni di carcere con rito abbreviato dal gup di Roma perché, secondo l’accusa sostenuta dal pm Edoardo De Santis, riforniva di droga l’organizzazione capeggiata prima da Fabrizio Piscitelli, alias ‘Diabolik’, ucciso il 7 agosto 2019 con un colpo alla testa, e poi dal suo ex braccio destro Fabrizio Fabietti. L’organizzazione di narcotrafficanti era stata smantellata con l’operazione condotta nel novembre 2019 dai militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma e del Gico e coordinata dal magistrato Michele Prestipino. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Matteo Mainardi ospite a il Millimetro
Usa, Biden si ritira: sale Kamala Harris
Stop ai telefoni nelle scuole Usa
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter