Gaza, il messaggio del leader di Hamas: “Battaglia feroce con Israele”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Il leader di Hamas a Gaza, Yahya Sinwar, afferma che i combattenti del gruppo hanno inflitto pesanti perdite alle forze armate di Israele. In un messaggio al capo dell'ufficio politico di Hamas, Ismail Haniyeh, e agli altri componenti, Sinwar parla di una "battaglia feroce, violenta e senza precedenti" delle Brigate al-Qassam, il braccio armato di Hamas, contro le forze israeliane. Secondo il leader del gruppo, da settimane nel mirino di Israele, le Brigate al-Qassam hanno attaccato almeno 5.000 soldati israeliani, uccidendone un terzo. Numeri in contrasto con il bollettino ufficiale delle forze israeliane (Idf) che conferma che sono 156 i caduti dall'inizio, a fine ottobre, delle operazioni di terra nella Striscia di Gaza. Sinwar parla anche di 750 mezzi militari israeliani completamente o parzialmente distrutti.  Il leader di Hamas a Gaza sostiene che le Brigate al-Qassam abbiano "schiacciato" le truppe israeliane e le stiano decimando. Il braccio armato del gruppo, conclude in quello che secondo i media israeliani è il suo primo messaggio pubblico dal terribile attacco del 7 ottobre in Israele, non si sottometterà "alle condizioni" israeliane per la fine delle ostilità. Secondo il ministero della Salute di Gaza, sotto il controllo di Hamas, i morti nella Striscia sono più di 20.000.  Strade chiuse al traffico in tante località nel nord di Israele, nei pressi della linea di confine con il Libano. A scriverne è il Jerusalem Post che riferisce di misure, in vigore fino a nuovo avviso, legate all' "aumento delle tensioni" tra Israele e gli Hezbollah libanesi. Tra le varie località interessate dalle nuove disposizioni ci sono Kiryat Shmona, Metulla, Margaliot e Ramot Naftali. Le Idf hanno confermato di aver effettuato la notte scorsa e questa mattina raid aerei sul sud del Libano contro obiettivi di Hezbollah. All'inizio del conflitto tra Israele e Hamas, e con le tensioni tra Israele e gli Hezbollah libanesi, tanti israeliani che vivevano non lontano dalla linea di confine con il Libano hanno lasciato le proprie case.   —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Presto un nuovo progetto potrebbe rivoluzionare il mondo geopolitico
Il rinoceronte lanoso estinto 10mila anni fa
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter