Israele, corte dell’Aja si pronuncerà su accusa di genocidio a Gaza

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – La Corte internazionale di giustizia dell'Aia ha accettato di pronunciarsi in merito alla denuncia per genocidio presentata dal Sudafrica contro Israele nella Striscia di Gaza. "Alcune accuse mosse contro Israele rientrano nelle disposizioni della Convenzione sul genocidio", ha detto la giudice Joan E. Donoghue, presidente della Cig, aggiungendo che ''ci sono prove sufficienti per una valutazione''. Annunciando di aver respinto il ricordo di Tel Aviv contro la denuncia, il giudice ha anche precisato che la Corte ''ha la giurisdizione per pronunciarsi in merito'' e che i palestinesi sembrano rientrate nei gruppi protetto dalla convenzione. "I palestinesi sembrano costituire un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso distinto, e quindi un gruppo protetto, ai sensi dell'articolo 2 della convenzione sul genocidio", afferma Donoghue. La giudice ha affermato che la Corte internazionale di giustizia è ''profondamente consapevole della portata della tragedia umana'' che si sta verificando nella Striscia di Gaza e nella regione ed è ''profondamente preoccupata per la continua perdita di vite e per la sofferenza umana", ricordano che Sudafrica e Israele hanno firmato la Convenzione sul genocidio. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

America sconvolta per l'attentato al presidente Trump
Il caso della guerra immobile in Libano
La nuova tecnologia pronta a stravolgere le nostre abitudini
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter