Maltempo, allerta arancione oggi in Emilia Romagna: gialla in altre regioni

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Il maltempo non lascia l'Italia. Oggi, domenica 3 marzo, è infatti ancora allerta arancione in Emilia Romagna e gialla in altre regioni. Nell'ultimo bollettino della Protezione civile si legge, per quanto riguarda l'Emilia Romagna, di moderata criticità per rischio idraulico (allerta arancione) nella Pianura modenese, Bassa collina piacentino-parmense, Pianura piacentino-parmense e per rischio idrogeologico in Montagna emiliana centrale, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense, Montagna bolognese. E' invece allerta gialla in Montagna emiliana centrale, Pianura reggiana, Costa ferrarese, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense, Pianura reggiana di Po, Collina emiliana centrale, Pianura bolognese, Montagna bolognese, Collina bolognese, Pianura ferrarese E' allerta gialla in parte dell'Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Veneto, Liguria, Toscana dove una nuova allerta meteo di codice ‘giallo’ per rischio idraulico del reticolo minore ed idrogeologico, vento forte e mareggiate è prevista per oggi dalla Sala operativa unificata della Protezione civile regionale della Toscana. A partire dal primo pomeriggio sono previste piogge, che dalle aree più a nord-ovest (province di Massa Carrara e Lucca) si estenderanno gradatamente al resto della regione. In serata possibili isolati temporali sulle zone costiere e sull’Arcipelago. Le piogge saranno più intense a nord-ovest; lungo la costa e sulle zone settentrionali. Sono attesa anche raffiche di vento di Scirocco fino a 90 km/h su costa e sull’Arcipelago e fino a 80-90 km/h sui crinali appenninici, i rilievi e le zone sottovento. Anche il mare sarà molto mosso sulle coste esposte al flusso di Scirocco; temporaneamente agitato a largo nell’Arcipelago. L’allerta ‘gialla’ per rischio idraulico del reticolo minore ed idrogeologico sarà in vigore dalle ore 13 di oggi. Quella per mareggiate e quella per vento forte, invece, è già iniziata. In Veneto viene segnalato il possibile innesco di frane superficiali e colate rapide sui settori montani, pedemontani, collinari delle zone in allerta. Le previsioni indicano dal pomeriggio di oggi possibili precipitazioni in aumento fino a a tarda sera sulla pianura, quando pioverà estesamente, anche con rovesci; in montagna la probabilità di precipitazioni sarà medio-alta sulle Prealpi per modesti fenomeni diffusi e medio-bassa sulle Dolomiti per modesti fenomeni sparsi con quota neve attorno a 1300-1400 m. Prosegue le fase di maltempo che da giorni sta interessando Torino e il Piemonte. Precipitazioni diffuse, anche molto intense, sono annunciate già dalla serata e per tutta la giornata di domani con la previsione di un innalzamento del livello idrometrico dei fiumi. Lo rende noto la Città di Torino sottolineando che “la situazione è costantemente monitorata dalla Protezione Civile”. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Stop ai telefoni nelle scuole Usa
Problemi per i pescatori e meno per i ristoratori
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter