Master in Fashion and luxury management: “Al via primo corso all’università Mercatorum”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Nasce il Master di primo livello di alta formazione in fashion and luxury management del Made in Italy dell’Università Mercatorum. Il Master, diretto da Elena Perrella, sarà presentato a Roma domani martedì 7 novembre alle 10.30 nella sede dell’Università Mercatorum (Piazza Mattei 10). “La moda Made in Italy – spiega all'Adnkronos/Labitalia Elena Perrella – merita attenzione speciale. Presso l'Università Mercatorum, ci impegniamo a offrire un'eccezionale opportunità di formazione ben inserita in questo momento storico caratterizzato da cambiamenti culturali, sociali, politici e tecnologici. Il Master e corso di alta formazione in fashion and luxury management sono fortemente incentrati sulla 'vision' che vede la centralità della formazione, sia a livello nazionale che internazionale. Le imprese per affrontare il cambiamento in campo tecnologico, sociologico, ambientale e culturale in genere, necessitano di risorse competenti". "Nel corso della formazione – fa notare – abbiamo privilegiato le competenze in settori chiave come marketing, acquisto, comunicazione, social media, retail di lusso e gestione della moda, gestione della catena di approvvigionamento, sostenibilità e ict. Questo approccio ci ha permesso di individuare professionisti del settore in grado di fornire lezioni di alta qualità e in linea con le esigenze delle aziende". L’evento si aprirà con i saluti del preside della facoltà di Scienze tecnologiche e dell'innovazione Fabrizio Maturo e del direttore generale di Multiversity Andrea Buonomo. Seguirà un dibattito tra alcuni dei docenti del Master, guidato dal direttore scientifico e creative developer manager brand di Emilio Schuberth Elena Perrella, a cui interverranno il presidente della Maison Gattinoni Couture e presidente della sezione Moda di Unindustria Roma Stefano Dominella, la studiosa e storica di moda, Bonizza Giordani, l’esperto in corporate strategy e giornalista Roberto Race, il commercialista ed autore della Guida agli incentivi per le imprese edita da Il Sole 24 Ore Giuseppe Arleo e la direttrice commerciale di Guffanti concept showroom ed ex presidente del gruppo Giovani di Sistema Moda Italia Alessandra Chiara Guffanti. A concludere i lavori il preside del corso di laurea in Design Marco Elia. "In una fase storica – continua Elena Perrella – caratterizzata da profondi cambiamenti culturali, sociali, politici e tecnologici, la Moda merita un'attenzione speciale, soprattutto quando ci riferiamo al Made in Italy. La nostra visione di base che ha ispirato la creazione del Master è quella della centralità della formazione, sia a livello nazionale che internazionale, in un contesto in cui le competenze sono modellate da cambiamenti sostanziali in ambito tecnologico, sociologico, ambientale e culturale". "Le imprese – sottolinea – come componente fondamentale del tessuto produttivo, si trovano a dover affrontare questi cambiamenti con professionalità e competenze adeguate. In particolare, nell'ambito del business della moda Made in Italy, è essenziale utilizzare l'ict (innovazione, comunicazione, tecnologia) con un focus particolare sulla sostenibilità e la tracciabilità se vogliamo preservare la sua esistenza. Nonostante l'avvento della 'realtà aumentata' che ci proietta nel Metaverso, è imperativo mantenere una solida comprensione della storia e la capacità di interpretare le tendenze e gli stili. Il nostro mantra è 'Innovare nel segno della tradizione', che implica il rinnovamento dei mestieri antichi per renderli attuali". —lavoro/made-in-italywebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Presto un nuovo progetto potrebbe rivoluzionare il mondo geopolitico
Il rinoceronte lanoso estinto 10mila anni fa
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter