Motorola tinge i suoi smartphone Razr e Edge nel colore Pantone dell’anno

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Motorola, in collaborazione con Pantone, ha annunciato per il secondo anno la realizzazione di smartphone nel colore Pantone dell'anno. Per il 2024, il colore selezionato è il 13-1023 Peach Fuzz. Questo tono è stato scelto per colorare due modelli di punta di Motorola: il Razr 40 Ultra e il Motorola Edge 40 Neo. Ruben Castano, a capo del settore Customer Experience and Design di Motorola, ha sottolineato il ruolo fondamentale del colore nell'intreccio tra tecnologia e umanità. Secondo Castano, il colore non è solo un elemento estetico, ma un vero e proprio mezzo di espressione che arricchisce l'esperienza degli utenti. Il Pantone 13-1023 Peach Fuzz è stato scelto proprio per questa sua capacità di connettere il mondo virtuale in cui viviamo con il desiderio intrinseco di benessere e relazioni umane profonde. Da parte sua, Laurie Pressman, Vice President del Pantone Colour Institute, ha espresso entusiasmo per la collaborazione con Motorola. Pressman ha evidenziato come il colore selezionato per il 2024 esprima la connessione, il senso di comunità e il benessere personale, elementi chiave nella filosofia di Motorola. Il Peach Fuzz è stato descritto come un colore che fonde il virtuale con il reale, rendendolo perfetto per dispositivi digitali. I nuovi Razr 40 Ultra e il Motorola Edge 40 Neo in Peach Fuzz saranno disponibili in Italia a partire da gennaio 2024, a un prezzo non ancora annunciato. —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Matteo Mainardi ospite a il Millimetro
Usa, Biden si ritira: sale Kamala Harris
Stop ai telefoni nelle scuole Usa
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter