Richard Benson, il film ‘La vita è il nemico’ in concorso al David di Donatello 2024

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – 'Benson-La vita è il nemico', film diretto da Maurizio Scarcella, in concorso ai Premi David di Donatello 2024. Il documentario, incentrato sul musicista attivo nell'underground romano, nonché conduttore di varie trasmissioni radio-televisive sulla musica, arriva al cinema in anteprima nazionale oggi 8 dicembre 2023 al Nuovo Cinema Aquila. Benson, morto nel maggio 2022, viveva con sua moglie Ester in un piccolo appartamento al piano terra di un edifico sito nel quartiere Alessandrino, nella periferia est di Roma. Nonostante la sua notorietà, soprattutto nella Capitale, un personaggio così celebre dello spettacolo italiano è caduto in disgrazia. Il film ripercorre anche l'ultimo periodo, quello della malattia, quando Benson non poteva neppure permettersi le medicine, motivo per cui si è rivolto ai suoi fan per ricevere aiuto. Autodefinitosi uno dei chitarristi più veloci al mondo, Richard ha collaborato con diversi artisti internazionali della scena rock e metal, tanto da essersi esibito davanti a un pubblico più di 10.000 volte. Nonostante l'aspetto trasandato e malconcio, che mai avrebbe fatto pensare al suo passato di successo, Benson è stato un'icona non solo della musica alternativa e metal, ma anche di tutta la scena musicale italiana. C'è chi seguiva le sue trasmissioni con passione, chi cercava i suoi video su YouTube e chi, invece, si sta chiedendo chi sia Richard Benson. Questo documentario risponde alla domanda e al tempo stesso rende omaggio a un artista totale, estremo e leggendario, che ha messo la sua intera vita al servizio della sua arte. —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il caso della guerra immobile in Libano
La nuova tecnologia pronta a stravolgere le nostre abitudini
Dopo 1901 giorni trascorsi in carcere, Assange ha evitato l'estradizione negli Stati Uniti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter