Trasporto marittimo, Pichetto: “Posta questione Ets a Consiglio ministri Ue”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – La "problematica" relativa all’attuazione del sistema Ets in relazione al settore del trasporto marittimo "è stata giustamente posta" in sede Ue perché "il calcolo non è stato fatto correttamente e corre il rischio di diventare un grande autogol per il nostro Paese: nell'ultimo Consiglio europeo dei ministri ho posto la questione in termini pratici. Diventa addirittura un incitamento a inquinare di più, a fare percorsi più lunghi per pagare di meno". Così il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto, nel suo intervento Assemblea Generale Alis, in merito alle potenziali ricadute dell’applicazione della direttiva Ets ai trasporti marittimi nei porti Ue di scalo per il trasbordo di container. "Il commissario europeo Hoekstra si è impegnato personalmente sia nell'ambito del Consiglio, in chiusura, poi ci siamo incontrati ad Abu Dhabi una decina di giorni fa, ne abbiamo riparlato e si è impegnato a valutare la situazione e a proporre delle soluzioni. A questo punto la Commissione ci sta lavorando perché si sono resi perfettamente conto della situazione assurda che si stava creando. Si sta creando per noi rispetto a certe rotte, si sta creando per il Portogallo che ci ha affiancati nell'iniziativa per le rotte che arrivano all'America", spiega.  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il caso della guerra immobile in Libano
La nuova tecnologia pronta a stravolgere le nostre abitudini
Dopo 1901 giorni trascorsi in carcere, Assange ha evitato l'estradizione negli Stati Uniti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter