14enne ucciso a Roma, sentiti amici, parenti e testimoni: verifiche su versione del patrigno

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Parenti, amici e testimoni continueranno a essere sentiti in caserma a Frascati anche nella giornata di oggi 14 gennaio per fare luce sull'omicidio di Alexandru Ivan, il 14enne ucciso nella notte tra venerdì e sabato scorsi a Pantano a colpi di arma da fuoco.  In particolare si cercano riscontri anche sulla versione del compagno della madre, vero obiettivo dell'agguato, secondo gli investigatori. Le indagini dei carabinieri della compagnia di Frascati vanno avanti a ritmo serratissimo.  Secondo la ricostruzione fatta dal compagno della madre di Alexandru, c'era stata una lite in un bar con due persone ''perché quei due erano prepotenti". Più tardi questi lo avrebbero contattato via social per dargli un appuntamento di chiarimento. Appuntamento al quale l'uomo si è recato con tutta la famiglia, compreso Alexandru. E lì c'è stato l'agguato: gli spari sono partiti da ''una Ford bianca", ha riferito l'uomo.   —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Tante persone ogni anno si incontrano per salvaguardare il territorio
Criminalità e superstizione rendono la vita ancora più complicata
Il prigioniero del secolo, Julian Assange continua la sua battaglia contro i poteri forti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter