Firme

Fotografo freelance che vive a Milano. Specializzato in aree di crisi da anni segue storie legate alla criminalità e al narcotraffico. Fondatore del progetto Ronin, il suo lavoro “Forgotten Guerrero” è stato premiato al Festival Visa Pour l’Image con il Visa d’Or Humanitarian ICRC nel 2020. Come reporter collabora con testate italiane e internazionali, sia per la carta stampata sia per la tv e la radio.
Roma, fine anni Ottanta: giornalista, autore e speaker radiofonico. In passato ha collaborato con Il Tempo, il Corriere dello Sport, Fox Sports e altre testate nazionali. Oggi è direttore de il Millimetro: 701, in onda su tutte le piattaforme streaming, è il suo podcast quotidiano. Negli ultimi anni ha pubblicato cinque libri con Bibliotheka Edizioni: “Siamo tutti Compagni di scuola”, scritto insieme a Carlo Verdone, “E anche questo Natale…”, realizzato con la Filmauro, “Siamo tutti Boris, un libro scritto a cazzo di cane” e “Il Vangelo secondo Boris”, opere ufficiali della famosa serie Tv. Il volume più recente è “Branco di tacchini”, uscito il 17 novembre 2023.
Firme
Nato a Roma nel 1971. Nel 1992 si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia. Dal 1994 al 2000 scrive e dirige le prime commedie teatrali “Io non c’entro” “Tutto a posto” “Piccole anime” e “L’ufficio”, a cui collaborano Mattia Torre e Luca Vendruscolo. Nel 2001 scrive e dirige il corto “Dentro e Fuori” che vince il Sacher d’oro di Nanni Moretti. Dal 1996 lavora anche per la tv come sceneggiatore e regista. Per la televisione, insieme a Luca Vendruscolo e Mattia Torre, ha scritto la serie TV “Buttafuori” (2006) con Valerio Mastrandrea e Marco Giallini , di cui è anche regista . Nel 2007/08 scrive con Torre e Vendruscolo la prima, la seconda della serie “Boris”, prodotte da Fox Italia di cui sarà anche regista. Seguiranno negli anni la seconda e terza stagione di “Boris” più il film. Nel 2014 con Vendruscolo e Torre scrive e dirige il film cinematografico “Ogni maledetto Natale”. Nel 2016 è stato docente del centro sperimentale di cinematografia, e ha iniziato ad insegnare presso la Rome University of Fine Arts. Nel 2018 scrive “Domani è un altro giorno” con Luca Vendruscolo,  è  il remake del film “Truman – Un vero amico è per sempre” di Cesc Gay, interpretato da Valerio Mastandrea e Marco Giallini. Nel 2022 firma come regista e sceneggiatore, insieme a Luca Vendruscolo, la quarta stagione di “Boris”. Dal 2023 cura la rubrica “L’angolo del solipsista” per la rivista de il Millimetro.
Nasce a Roma nel 1992, è un giornalista pubblicista e speaker radiofonico. Svezzato dal mondo dell’etere sportivo capitolino, conduce per il quarto anno consecutivo la rassegna stampa di Teleradiostereo (92.7 in fm) e dal 2017 insegna comunicazione radiofonica nei licei italiani grazie alle attività di Laboradio e Mandragola Editrice. Ha scritto un libro per Bibliotheka Edizioni che si chiama “W gli haters”.
Analista geopolitica, reporter di guerra e scrittrice. Classe 1993, laureata in Sorbona e già avvocato anticorruzione a New York, torna in Italia dopo 8 anni all’estero per dedicarsi agli affari internazionali e contribuire al ritorno di un pensiero strategico che al Bel Paese o non interessa o fa paura. Trascorre oltre 3 mesi in giro per l’Ucraina in guerra. Da lì nasce “Geopolitica. Capire il mondo in guerra” (Piemme, 2023) con prefazione di Lucio Caracciolo e presentato alla Biblioteca della Camera dei Deputati. Poi è la volta di Israele. Collabora con Limes, il Messaggero, l’Huffpost e altre testate. In radio, podcast, tv, festival e seminari invece parla. Dicono troppo.
Giornalista professionista freelance, classe 1984. Nata a Reggio Calabria, vive a Roma da vent’anni con il mare nel cuore e la passione per i viaggi, l’arte e la vela nella valigia nel weekend. Dopo Pantarei, il suo primo romanzo pubblicato nel 2008 da Laruffa, e la laurea in Lettere Classiche, si dedica esclusivamente al mestiere di giornalista collaborando con la redazione Esteri dell’Ansa, La Repubblica, Discover Expedia Italia e Lonely Planet magazine Italia. Attualmente scrive di arte e cultura per ARTE.it, Romeing, Italia Informa, Bulgari e il Millimetro.
Mi chiamo Arianna Dell’Arti, sono nata un lunedì del 1977, sono miope e astigmatica, mi vergogno di portare gli occhiali, sono scaramantica, lavoro nel mondo della spettacolo dal 1999, nel cinema come aiuto regista, nel teatro come autrice regista perfomer. Da poco ho pubblicato il mio primo libro di monologhi. Sono maniaca della puntualità, pigra nella vita, operativa nel lavoro, millanto di andare a correre con regolarità. Sono una falsa estroversa, mi piace stare da sola, andare sola al ristorante, camminare e proprio nei ristoranti, i bar, per starda, raccolgo alcune delle storie che racconto. Fumo molto.
Reporter, scrittore e attivista politico. Nel 2018 sceglie di non ricandidarsi alle elezioni politiche per dedicarsi alla scrittura e alla produzione di documentari. Ciononostante, contribuisce alla vittoria del M5S realizzando un tour in camper in tutta Italia. Dopo essere risultato il più votato agli Stati Generali del Movimento decide di lasciare i Cinque stelle dopo il sostegno dato da questi ultimi al governo Draghi. Già autore di documentari sull’Iran e sul centro America realizzati per Loft e di reportage per Il Fatto Quotidiano, dal 2022 scrive anche per il Millimetro.
Classe 2000, generazione Z. Sono nata e cresciuta in un paese nel teramano, in Abruzzo, dove, tra boschi e selvaggina, ho coltivato la mia passione per la scrittura. Amo ascoltare storie altrui. Desidero viaggiare il Mondo vivendo ogni luogo come se ne fossi cittadina. Attualmente studio “Scienze della comunicazione, tecnologie e culture digitali” presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. In procinto di laurearmi, inizio a muovere i miei primi passi nel mondo del giornalismo.
Firme
Reporter, podcaster e analista politico prestato ai social. Classe 2002, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla Sapienza di Roma. Nel 2017 ha fondato La Politica Del Popolo, una delle prime pagine IG divulgativa gestita da giovani. Ha collaborato con Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Money.it e Skuola.net. Si occupa di politica e attualità su CNC Media per cui ha lanciato un format di interviste in strada diventato virale sui social e cura la direzione editoriale dell’organizzazione indipendente 20e30 che cerca di portare all’attenzione della politica le istanze delle nuove generazioni.
Classe 1996: vive a Roma ma è nata e cresciuta tra la Ciociaria e il Circeo. Dopo la laurea in beni culturali, intraprende gli studi in giornalismo ed environmental humanities. Scrive reportage su viaggi eco-culturali e tematiche ambientali per L’Essenziale di Internazionale. Su Vanity Fair pubblica interviste riguardanti donne dai lavori stra-ordinari. Può capitare di leggerla su National Geographic e The Guardian e lavora come assistente autrice per documentari tv.
Giornalista sportivo, attualmente al Corriere dello Sport, è tra i massimi esperti di Wrestling in Italia. Vicedirettore de il Millimetro, Innamorato di calcio e appassionato di cinema, in particolare dei grandi classici della comicità nostrana. Con Bibliotheka Edizioni ha pubblicato “Siamo tutti allenatori nel pallone”, scritto insieme a Lino Banfi, “Siamo tutti Boris, un libro scritto a cazzo di cane” e “Il Vangelo secondo Boris”, opere ufficiali della famosa serie Tv. L’ultima pubblicazione è “Branco di tacchini”, uscito il 17 novembre 2023.
Giornalista, videogiornalista e oggi manager nell’industria musicale. Prima di approdare in “Believe”, ha lavorato per “Tuttosport”, “Perform”, “Dugout” e “Inter”. Pur rimanendo ancorato al mondo del calcio (su cui ha scritto momentaneamente sei libri), oggi preferisce addentrarsi in questioni di storia alternativa, ma anche di geopolitica per provare a indovinare in che direzione va il mondo. Con Bibliotheka Edizioni ha tradotto “Nel cuore oscuro del sogno hippie”, opera di David McGowan.
Nata a Pisa nel 1995, si è formata studiando Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all’Università degli studi di Pisa. Dopo la laurea triennale, ha conseguito un Master di I livello all’Univeristà Cattolica del Sacro Cuore di Milano in studi sul Medio Oriente e Nord Africa, coronando così la sua profonda passione per l’area MENA, da sempre al centro di ogni suo interesse. Durante gli studi ha avuto la possibilità di studiare alla Sorbona di Parigi ampliando la sua formazione e il suo punto di vista su mondo e società. La fotografia è il suo mezzo di espressione e negli ultimi anni ha collaborato come autrice e fotogiornalista per “InsideOver” e “Seconda Cronaca” per i quali ha coperto diversi reportage fotografici e scritto articoli di geopolitica e relazioni internazionali. Attualmente è fotografa e giornalista freelance.
Si sente sempre a un Millimetro dalle persone, per questo vuole raccontarle. È pugliese, ma vive a Milano. Dopo laurea e master in Comunicazione inizia a scrivere per alcune testate, poi prosegue in pubblicità come copywriter. Alla fine, ha scelto di tornare dai giornali. 
Scrittore, sceneggiatore, papà. Nato in Liguria nel 1974, vive a Salerno con la famiglia. È stato parlamentare per la XVII e XVIII legislatura, membro della Commissione Ambiente, Agricoltura e Sanità, commissario della Commissione d’Inchiesta sul gioco d’azzardo. Si è occupato di tematiche ambientali e sociali come la legalizzazione della cannabis, il contrasto al gioco d’azzardo patologico, l’eutanasia e il reddito di cittadinanza. Nel 2017 la sua norma sul testamento biologico diventa legge dello stato.
Innamorata di Roma, dove è nata e cresciuta. Giornalista professionista classe 1996. Dopo la laurea in filosofia ha seguito le sue origini russe e si è trasferita prima a San Pietroburgo, poi a Mosca. Gli ultimi due anni li ha passati a Bologna per raccontare la cronaca locale. Appassionata di arte contemporanea, soprattutto di quelle opere che fanno venir voglia di entrarci dentro per andarci a spasso, ma anche di esteri e di tematiche sull’ambiente, mondi che ama raccontare attraverso la fotografia e la scrittura.
Giornalista videomaker, romana dal 1989. Dopo una prima esperienza in televisione con l’emittente ClassCNBC, inizia a giocare con le immagini video e foto. Collabora per diverso tempo con repubblica.it coprendo le notizie di cronaca, sociale e di politica nazionale. L’indole del viaggiare e del voler scoprire gli esteri la portano a scegliere la strada dell’umanitario, attualmente lavora con la ong INTERSOS come content producer dal campo per documentare con foto, video e articoli le varie crisi umanitarie. Ha pubblicato reportage e foto su Il Fatto Quotidiano, Il Corriere della Sera, TPI e il quotidiano Domani.
Firme
Nato a Zurigo, cresciuto in Salento, ma ormai da più di vent’anni di casa a Roma. Classe 1983, da sempre ha cullato il sogno di diventare giornalista fino a farne una professione. Amante dello sport, dei viaggi e della lettura ha scelto la musica come vera e propria compagna di vita e una passione che negli anni ha condiviso tra le pagine di diverse riviste tra cui Ulisse di Alitalia, BeBlueAir, AM, Passioni e Italo magazine.
Firme
Giornalista, fotografo e podcaster. Si occupa di rotte migratorie, conflitti, esteri e temi sociali. Ha pubblicato libri con Rizzoli e Einaudi, lavora come inviato per Mediaset e ha realizzato podcast e documentari.
INTERSOS è un’organizzazione umanitaria internazionale, nata in Italia, che opera in prima linea in contesti di guerra, violenza, povertà estrema, disastri naturali o causati dall’essere umano. INTERSOS è un’organizzazione indipendente, partner di numerose associazioni e organizzazioni dei Paesi in cui operiamo e delle principali istituzioni e agenzie europee e internazionali. Fa parte di ICVA, VOICE, LINK 2007, gode dello status consultivo nel Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite e dello status di osservatore presso l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni.
Milanese dell’Isola trapiantato a Roma, giornalista, scrittore, sceneggiatore, conduttore radiofonico e tv. Ha iniziato la sua carriera il 16 marzo 1978, giorno del rapimento di Aldo Moro e della strage di Via Fani. Da allora si è occupato di cronaca giudiziaria, di politica estera, di politica interna. Inviato per il Tg5, già capo della redazione milanese del Tg, ha seguito dal Palazzo di Giustizia di Milano tutte le fasi salienti della vicenda di Tangentopoli. Vicedirettore del Tg5 dal 2000 fino al 2016, conduttore della rubrica L’Indignato speciale sia per il Tg5, sia, da ventisei anni, per la radio RTL102,5. Ha scritto oltre venti libri su temi di attualità nazionale e internazionale, oltre a sei romanzi. Collabora con il quotidiano La Ragione, è curatore di mostre di carattere storico per la società Publimedia. On line cura la rubrica Emoticvon, opinioni a confronto e Il laboratorio del filosofare.
Nasce a Roma nel 1973, laureato in Storia e Critica del Cinema, Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha collaborato come critico cinematografico per i siti “Kataweb Cinema”, “Zabriskie Point”, “Splatter Container”, per la rivista “Film” e il quotidiano “Rinascita”. Il suo primo libro – edito da Bibliotheka Edizioni – si chiama “La risata amara”.
Classe ’73, pugliese a Roma. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 1998, ha iniziato la professione giornalistica in televisione, per poi occuparsi di comunicazione istituzionale. Scrive soprattutto di lavoro ed economia, con incursioni nella comunicazione politica e nell’attualità.
Dottore di ricerca in Letteratura Italiana, si è laureato in Metodologia e critica dello spettacolo con una tesi sul teatro di Alberto Savinio. In passato ha collaborato con giornali letterari (Italialibri e Stilos). Attualmente, oltre ad essere critico drammatico per “Sipario”, è redattore della rivista di studi di Estetica “Agalma”.
Giornalista sportivo e speaker radiofonico. Caporedattore de “lalaziosiamonoi.it”, collaboratore de “Il Tempo”, “Radio Incontro Olympia” e “notizie.com”. Segue e insegue qualunque tipo di sport: dal calcio al basket, dai motori ai motorini.
Giornalista e speaker radiofonico, in che ordine non l’ho capito. Sconfitto dallo sport più ostinato: 3-0 a tavolino. Nel tempo libero respiro, con scarsi risultati. Potete leggermi, o guardare le figure, su Corriere dello Sport, notizie.com, lalaziosiamonoi.it, TVPlay. Il Millimetro dal 2023. In passato FOX Sports, Radio Incontro, Radio Manà Manà Sport e tanto altro che è meglio dimenticare.
Nata a Roma e residente a Brooklyn, New York City, Stella Saccà è un’attrice, regista, drammaturga, sceneggiatrice e produttrice. Lavora in teatro dall’età di 16 anni come attrice e inizia a scrivere e produrre a 23 anni, dopo essersi laureata in Lingue e Culture Straniere presso l’Università Roma Tre di Roma. Tra tutte le sue produzioni, è stata premiata per diversi spettacoli teatrali tra cui “Come Restare Vedove Senza Intaccare La Fedina Penale”, “E Luce Fu”, “Il mio Compleanno”, “I Leoni Non Si Abbracciano”. Ha inoltre co-scritto, recitato e co-prodotto il cortometraggio L’Appuntamento, premiato con il Golden Globe nel 2013. La sua prima regia a New York City è avvenuta nel gennaio 2020 per il New York Theatre Festival, dove ha diretto la versione inglese della sua pluripremiata opera teatrale Lions Don’t Hug. Dopo una pandemia mondiale è tornata a produrre e dirigere Lions Don’t Hug alla Brooklyn Art Haus a giugno e settembre 2023 con lo stesso cast (Stephen Cofield JR, Skyler James Bailey, Giorgio Cantarini). Nel dicembre 2023 ha diretto la lettura delle opere di Mattia Torre prodotte da Valeria Orani per l’Italian&American playwright project al Martin E. Segal Theatre di New York City. Il cast da lei diretto includeva Penny Arcade e Robert Funaro. Attualmente lavora anche come membro della giuria del New York Movie Awards Festival e del Florence Film Awards.
Giornalista e scrittore, siciliano di Porto Empedocle. Da quasi quarant’anni si occupa di cronaca e di storie di mafia. Per quindici anni lo ha fatto dalla Sicilia, come cronista di “Teleacras” e corrispondente dei quotidiani “L’ora” e “Giornale di Sicilia”. Successivamente, dopo due stagioni come inviato del programma Rai “Cronaca in diretta”, il passaggio al “Tg5” dove lavora da venticinque anni ed è oggi caporedattore cronache. Ha esordito nella narrativa con il romanzo “Vento di tramontana” (Mondadori-2010). Nel 2014 con il memoir “Malerba” (Mondadori- Strade Blu), scritto con l’ergastolano Giuseppe Grassonelli in cui si narra la sua potente storia, vince il prestigioso “Premio Sciascia”. La sua terza opera di narrativa “Per una madre” (Mondadori 2016), si ispira al suo romanzo d’esordio. Nell’aprile 2017 esce il suo quarto libro “Cani senza padrone. La stidda. Vera storia di una guerra di mafia” (Melampo editore). Nel luglio del 2021 pubblica con Zolfo editore “L’arte della salvezza – storia favolosa di Marck Art”.
Nasce a Roma nel 1999, dopo la maturità classica studia Comunicazione e Editoria all’Università la Sapienza. Negli anni dello studio collabora con la Libreria Rotondi di Roma, per la quale realizza video e contenuti per i social. Appena terminati gli studi inizia a lavorare nella redazione di Arcadia Edizioni. Ha scritto di musica per la rivista online Hypercritic, è un forte appassionato di letteratura (soprattutto americana), musica rock underground e cinema (anche se spesso finge di aver visto film che non ha mai neanche sfiorato con lo sguardo).
Simone Spoladori scrive e – ogni tanto – pensa di cinema, narratologia e media digitali. Collabora con La Voce di New York e Doppiozero. È docente al corso di Design della comunicazione allo IED di Milano e insegna presso le Officine fotografiche e la Scuola di scrittura Omero di Roma. Dirige Roger – laboratorio narrativo e Roger podcast.
Luca Steinmann, giornalista, reporter, analista geopolitico freelance. Ha realizzato reportage in numerose zone di guerra e di crisi di tutto il mondo: dal Medio Oriente all’Ucraina, dalla Russia alla Cina, dal Caucaso all’Afghanistan.
Nato a Lipsia nel 1977, si è laureato in Lingue e Letterature Africane alla School of Oriental and African Studies di Londra. Nel 2005 ha iniziato a collaborare come giornalista freelance per testate nazionali e internazionali. Nel 2009 ha partecipato come inviato a Le Iene (Italia 1). Nel 2014 è stato inviato per Servizio pubblico (La7) e Announo (La7), e nel 2016 ha condotto LUPI (Nove) e Mai più bullismo (Rai 2). Nel 2017 è stato il primo a portare in Italia il podcast seriale, e oggi è il responsabile creativo di Chora Media. Con Veleno, inchiesta a puntate sul caso dei diavoli della Bassa modenese, ha trasformato il mercato dei podcast diventando uno dei podcaster più seguiti del panorama italiano. Il dito di Dio e Mumbai 2050 sono i suoi ultimi due successi. Da aprile 2023 su il Millimetro.
Giornalista pubblicista classe ’82, nata e cresciuta nel profondo nord Italia e poi dispersa per il mondo. Appassionata di fotografia, di cinema e di cronaca nera.

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mesela rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Newsletter