Alec Baldwin, nuove accuse di omicidio sul set del film Rust

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Un Grand Jury del New Mexico ha accusato formalmente l'attore americano Alec Baldwin di due capi d'imputazione per omicidio colposo involontario in relazione alla sparatoria accidentale avvenuta durante le riprese del suo ultimo film, "Rust", che aveva provocato la morte del direttore della fotografia. L'attore 65enne si era già dichiarato non colpevole a febbraio. 
I suoi avvocati avevano reso noto in aprile che le accuse di omicidio colposo erano state ritirate, ma in ottobre il procuratore speciale Kari Morrissey aveva annunciato che il suo caso sarebbe stato portato davanti a un grand jury. Secondo la Cnn, Baldwin in caso di condanna rischierebbe fino a 18 mesi di carcere e una multa da 5.000 dollari. L'attore aveva sparato accidentalmente alla direttrice della fotografia, Halyna Hutchins durante le riprese di una scena. Hutchins, 42 anni, è poi deceduta per le gravi ferite riportate mentre veniva trasportata in elicottero all'ospedale dell'Università del New Mexico ad Albuquerque.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Teorie del complotto su Lady Gaga e Lina Morgana
Il giornalista di WikiLeaks a processo per l'estradizione negli Stati Uniti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter