“Antonella non mi ha più risposto agli sms”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – "Non ci sono più lacrime ne’ parole sono devastata dal dolore. Emanuel era un bambino dolcissimo e allegro, ha partecipato anche alla recita di natale. La mia nipotina diceva sempre che Emanuel era il suo fidanzatino. Con Antonella ci scrivevamo ogni mattina ma agli ultimi messaggi non ha mai risposto". A parlare è Giuseppa La Cavera, un'amica di Antonella Salamone, la donna di 40 anni uccisa dopo le torture e le sevizie insieme con i due figli, Kevin di 16 anni ed Emanuel di 5 anni. La donna è venuta con la figlia Clelia alla camera ardente ad Altavilla Milicia (Palermo).  "Non me lo so spiegare quello che è successo – dice tra le lacrime – perché non ho la forza, da una settimana non mangio. Sono devastata. Nessun sentore che faceva presagire questa tragedia. Non potevamo aspettarci una cosa del genere. Antonella non ha mai detto nulla di queste cose. Sapevamo che era molto religiosa, come lo siamo tutti noi. Era una famiglia tranquilla. Abbiamo saputo che lui la picchiava dai giornali ma noi non abbiamo mai saputo nulla. Noi ci mandavamo i messaggi la mattina: l’ultimo messaggio il 6 febbraio e lei non mi ha mai risposto".  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

La guida agli Europei 2024
L'unica vera guerra è quella contro la bomba atomica
Piero Pelù e la sua battaglia contro bomba atomica
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter