Bayern Monaco-Lazio 3-0, tedeschi ai quarti di Champions League

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Il Bayern Monaco batte la Lazio per 3-0 nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ribalta la sconfitta per 1-0 subita all'andata a Roma e si qualifica per i quarti di finale. I campioni di Germania si impongono oggi 5 marzo all'Allianz Arena con la doppietta di Kane (39' e 66') e con il gol di Mueller (47' del primo tempo). I bavaresi non vivono uno straordinario momento di forma e Tuchel per la sfida decisiva con la Lazio deve rinunciare a Coman, Mazraoui, Boey e Sarr, oltre allo squalificato Upamecano. Il tecnico inserisce De Ligt che vince il ballottaggio con Kim in difesa al fianco di Dier. In avanti Sané ritrova il suo posto sulla corsia destra, con Tel che parte dalla panchina, e con Muller e Musiala alle spalle di Kane. Sarri deve fare a meno di Patric e Rovella e sceglie Immobile dal 1', al posto di Castellanos. Marusic e Pellegrini preferiti a Hysaj e Lazzari sulle due corsie difensive, mentre Vecino vince il ballottaggio con Cataldi nel ruolo di regista. Parte forte il Bayern che al 14' ci prova con Musiala che controlla e calcia potente dal limite, ma Provedel respinge con i pugni. Al 17' tocca a Kane con un destro sul secondo palo, che sfiora soltanto il montante, grazie alla deviazione di Gila. La Lazio cerca di controllare la gara senza riuscire a rendersi pericolosa. Al 24' altra doppia occasione per il Bayern, con Gila e Marusic bravissimi a murare le conclusioni di Musiala e Guerreiro. La prima grande occasione per la Lazio arriva al 37' con Zaccagni che cerca Immobile, pallone deviato da De Ligt, e palla che finisce sulla testa dell'attaccante della Lazio che da distanza ravvicinata sfiora il palo. Passa un minuto e i bavaresi trovano il vantaggio. Al 38' Pavlovic alza il pallone sul secondo palo per Muller, che fa la sponda per Guerreiro che cicca il pallone ma di fatto serve Kane che di testa da due passi batte Provedel per l'1-0. La Lazio accusa il colpo e al 47' il Bayern raddoppia: corner di Guerreiro che viene allontanato sul secondo palo, dove c'è De Ligt, che colpisce al volo mandando la sfera sulla testa da Muller che fa 2-0. La squadra di Sarri nella ripresa cerca di ragionare e trovare l'affondo giusto ma è ancora il Bayern pericoloso. Al 59' Kane allarga per Guerreiro che calcia con il sinistro a incrociare ma non trova la porta. I tedeschi continuano a spingere, alla Lazio basterebbe ancora un gol per andare ai supplementari. Ma la squadra di Tuchel è particolarmente ispirata e al 66' cala il tris: Sané calcia cercando il secondo palo, Provedel respinge ma sui piedi dell'accorrente Kane che fa 3-0 senza problemi. Al 71' la Lazio rischia il tracollo con Musiala che verticalizza per Muller, tiro in corsa appena entrato in area e palo con un tocco anche di Provedel. La reazione della Lazio, dopo che Sarri ha provato a mettere dentro Castellanos, Pedro e Isaksen, arriva al 73' con Luis Alberto che si trova un pallone al limite dell'area dopo una respinta, lo calcia ma trova ancora una deviazione in angolo. Ultimi minuti di gestione difensiva del Bayern che non rischia nulla e porta a casa un successo importante per la sua stagione. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Salviamo l'orso dall'uomo
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter