Cisterna perde materiale tossico, 25 operai in ospedale

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) –
Sale a 25 il numero degli operatori del terminal ferroviario di smistamento merci di Segrate in provincia di Milano, finiti in ospedale dopo la perdita da una cisterna di Octanoyl Chloride, un materiale tossico. Lo fa sapere in una nota l'azienda regionale di emergenza- urgenza della Lombardia, intervenuta in via Lazio, intorno alle 9.30 di questa mattina, con otto ambulanze, due automediche, un mezzo di soccorso avanzato e uno di coordinamento, insieme a vigili del fuoco e polizia ferroviaria. Le persone, valutate sul posto, sono in tutto 26, 25 delle quali sono state trasferite in ospedale (quattro a Melegnano, tre a Cernusco, quattro a Melzo, quattro a San Donato, quattro al Policlinico di Milano, tre a Vimercate e tre al San Raffaele) in codice verde e giallo. "Per il corretto monitoraggio della situazione clinica, indicato dal centro antiveleni a seguito dell'esposizione alla sostanza, – fa sapere il 118 – sono stati ospedalizzati sia pazienti con sintomatologia (irritazione oculare, mal di gola, lievi difficoltà respiratorie) in codice verde e giallo, sia pazienti asintomatici al momento della valutazione".  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Salviamo l'orso dall'uomo
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter