“Coraggio di essere umani”

Uno studente italiano di 25 anni, Matteo Falcinelli, originario di Spoleto, è stato arrestato in Florida, a Miami, con modalità particolarmente violente

Sarebbe il caso che certe cose non accadessero più. Sarebbe il caso che il Paese più democratico al mondo dimostrasse tutta la propria democrazia. Sarebbe il caso, ma non sarà mai. Le immagini che arrivano da Miami, a distanza di tre mesi dall’accaduto, sono raccapriccianti e riguardano un nostro concittadino. Per carità, ci saremmo indignati anche se questo episodio fosse toccato a una persona di un’altra nazionalità, non è questo il punto. Quello che sconvolge è la facilità con la quale la polizia americana, con i suoi metodi da sempre discutibili, mette ogni volta a repentaglio la vita umana. Matteo Falcinelli ha rischiato di morire per difendere i propri diritti, è stato legato e bloccato (volgarmente incaprettato) con una tecnica che, per chi ha problemi di cuore, può portare all’arresto cardiaco immediato.

Il caso di Matteo Falcinelli ha fatto il giro del mondo
I metodi violenti della polizia americana – ilMillimetro.it

È già successo (1.247 volte nel 2023), accadrà di nuovo. Tutto questo soltanto per avere chiesto che i suoi smartphone gli venissero riconsegnati. Il ragazzo è sotto shock da diverse settimane, ha tentato il suicidio già quattro volte. Ora la famiglia chiede giustizia e la politica italiana ha l’obbligo di scavare a fondo e di fregarsene del rapporto secolare con gli Stati Uniti. Le urla di Matteo necessitano una risposta forte, decisa, chiara. Perché ogni essere umano merita di essere trattato come tale, a prescindere da tutto.

Per acquistare l'ultimo numero della nostra rivista clicca qui:

Nativi indesiderati

Nell’ultimo decennio il Venezuela ha vissuto una metamorfosi sostanziale: nel mezzo le vite di chi fugge, chi torna e chi non se n’è mai andato. Ad affrontare il tema è Martina Martelloni, collaboratrice de il Millimetro, che direttamente sul posto ha raccontato la situazione degli indigeni, anche attraverso un eccezionale reportage fotografico. Alessandro Di Battista analizza le contraddizioni del “libero e democratico” Occidente nel rapportarsi con le operazioni militari di Israele, le sanzioni che colpiscono solo la Russia e le solite immagini che i TG nazionali nascondono. All’interno L’angolo del solipsista, Tutt’altra politica, Line-up, Un Podcast per capello e Nel mondo dei libri, le consuete rubriche di Giacomo Ciarrapico, Paolo Di Falco, Alessandro De Dilectis, Riccardo Cotumaccio e Cesare Paris. Si aggiunge inoltre Ultima fila di Marta Zelioli. Copertina a cura de “I Buoni Motivi”.

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Ultimi articoli

Un racconto comico sul percorso di una banconota
Teorie del complotto su Lady Gaga e Lina Morgana
il Millimetro

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter