Ditta Vanni Pierino, Cecina: “Il dissalatore all’Isola d’Elba, la nostra sfida per garantire acqua potabile agli Elbani e ai turisti”

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Livorno, 2 aprile 2024. L’azienda toscana, specializzata nella realizzazione di opere idrauliche e movimento terra, ha ottenuto la commessa per la creazione di una parte fondamentale dell’impianto di desalinizzazione all’Isola d’Elba, considerato il più importante dell’Italia centrale. «La costruzione di un dissalatore è un progetto che mira a garantire un approvvigionamento continuo di acqua potabile per gli abitanti dell’Isola d’Elba e dei turisti. L’Isola d’Elba, da sempre un’ambita meta di villeggiatura per italiani e stranieri, è una bellezza naturale che in questi anni sta vivendo una sfida critica: la carenza di risorse idriche autonome. La problematica è acuita da periodi di siccità e dall’incremento stagionale del turismo che mettono a dura prova le risorse idriche dell’isola. Fondamentale è garantire una fornitura costante di acqua potabile per i suoi abitanti e i visitatori», esordisce Marco Vanni, della Vanni Pierino di Cecina, attiva nel livornese da oltre 60 anni e riconosciuta come leader in ambito provinciale nel settore delle opere idrauliche e movimento terra. L’azienda collabora con enti pubblici e imprese, consolidando una posizione di rilievo nel panorama locale.  «All’Isola d’Elba, nel comune di Capoliveri, siamo attualmente impegnati nella realizzazione di un progetto cruciale che coinvolge la posa di tubazioni sottomarine lunghe un miglio e mezzo, immerse a una profondità di 40 metri. Queste tubazioni, che comprendono sia le linee di presa che quelle di restituzione, sono parte integrante di un sistema tecnologico più ampio che aspira acqua salata dal mare, la filtra e ne estrae acqua dolce con il processo dell’osmosi inversa. Abbiamo preso parte attiva a questo progetto attraverso il Consorzio Stabile Build, unendoci con altri partner. Essere esecutori in questo appalto è un onore e una responsabilità che affrontiamo con determinazione». I consistenti investimenti nel parco mezzi e l’adozione di apparecchiature all’avanguardia rappresentano elementi chiave della strategia aziendale. Il progetto del dissalatore rappresenta infatti una sfida importante che necessita di competenze avanzate per operare in ambienti acquatici complessi e l’utilizzo di attrezzature specializzate per interventi in profondità marina. «Per il progetto a Capoliveri – spiega Marco Vanni – che richiede lavori di scavo sott’acqua nella roccia, abbiamo recentemente investito in due macchinari fondamentali: un escavatore e una draga appositamente progettati per operare in profondità. Queste novità ci permetteranno di garantire un’elevata efficienza nei lavori sott’acqua e rappresentano un passo significativo nella nostra capacità di gestire progetti complessi e di grande respiro». D’altro canto, la Ditta Vanni Pierino, dal nome del suo fondatore e padre di Marco, non è nuova nel fornire soluzioni qualificate per il settore dell’edilizia e delle infrastrutture, vantando un’ampia esperienza nelle opere civili e industriali, marittime e fluviali, lavori idraulici e movimento terra. Questi aspetti, uniti alla professionalità di un team altamente qualificato e al rigoroso rispetto degli standard qualitativi, confermano la sua posizione di leadership nelle province di Livorno e Pisa. 

Home


 —immediapresswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

La propaganda di Israele
Il primo ministro italiano tra guerra e menzogne
Lo scrittore censurato dalla tv pubblica per un monologo sul 25 aprile
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter