Elisa Claps, scritta ‘Assassini’ sul muro della chiesa della Trinità a Potenza

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – La scritta ''Assassini'' con vernice spray nera è stata lasciata nella notte su un muro della chiesa della Santissima Trinità a Potenza, riaperta un mese fa alle funzioni religiose. La parola, insieme ad un disegno a forma di onda, è comparsa sul muro perimetrale nella centrale via Pretoria.  La Trinità è la chiesa dove nel 2010 è stato ritrovato il corpo di Elisa Claps, uccisa il 12 settembre del 1992 da Danilo Restivo (condannato in via definitiva).  Il corpo della ragazza, sedicenne quando fu uccisa, è stato ritrovato nel sottotetto della Trinità, a cui si accede dalla canonica. La chiesa, peraltro, fu l'ultimo luogo in cui Elisa fu vista viva ma soltanto 17 anni dopo la sua morte è avvenuto il ritrovamento.  
La famiglia Claps si è sempre dichiarata contraria alla riapertura della chiesa al culto, privilegiando invece una funzione sociale e luogo di memoria di Elisa. La questione è diventata aperta polemica il 5 novembre scorso, durante la prima messa domenicale celebrata dall'arcivescovo Salvatore Ligorio, quando in concomitanza si è tenuto un presidio di Libera con la partecipazione di circa 1500 potentini. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Salviamo l'orso dall'uomo
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter