Farmaci, da Eli Lilly Manifesto per l’Europa su accesso a innovativi e ricerca

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Accesso tempestivo ai farmaci innovativi, difesa della proprietà intellettuale, piani integrati per il contrasto delle malattie croniche non trasmissibili, regole chiare in materia di legislazione farmaceutica. Sono le priorità che l'azienda multinazionale farmaceutica Eli Lilly ha indicato con un Manifesto per l'Europa in vista dell'elezione del nuovo Parlamento europeo, in occasione dell'evento 'Europa in salute. Sfide e opportunità per il futuro' tenutosi a Roma presso Spazio Europa, sede della rappresentanza italiana del Parlamento europeo e della Commissione europea, nello stesso palazzo dove sono stati inaugurati i nuovi uffici istituzionali Lilly.  Tra il 6 e il 9 giugno 2024, 400 milioni di cittadini europei saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento europeo. Anche per la salute e la sanità è una tappa decisiva: dopo le sfide poste dalla pandemia, l'Europa ha bisogno di incrementare la sua capacità di attrarre investimenti in ricerca, sviluppo e produzione in ambito farmaceutico. "E' fondamentale accogliere con favore l'innovazione attraverso un'unica strategia che coniughi la politica industriale per la crescita e riconosca il valore delle terapie per l'economia europea e, soprattutto, per i suoi cittadini – ha commentato Ilya Yuffa, presidente Lilly International – Per raggiungere questo obiettivo, ci appelliamo a politiche e soluzioni pragmatiche che facilitino un accesso tempestivo ai farmaci innovativi per i pazienti in tutta Europa, migliorando i risultati clinici e garantendo la sostenibilità del sistema sanitario, tutelando la proprietà intellettuale. Dobbiamo fare dell'Europa un hub competitivo a livello globale per la ricerca, lo sviluppo e la produzione biofarmaceutica". Sullo sfondo i prossimi appuntamenti con cui si dovrà confrontare l'Ue in materia sanitaria: la strategia farmaceutica per l'Europa, riforma adottata nel 2020 dalla Commissione europea e oggi in esame al Parlamento e al Consiglio europeo; il Regolamento per istituire lo spazio europeo dei dati sanitari presentato dalla Commissione nel 2022; la regolamentazione dell'Health Technology Assesment e, infine, la lotta alle diseguaglianze sanitarie, con particolare attenzione al Piano europeo di lotta contro il cancro e all’iniziativa 'Healthier Together', lanciata dalla Commissione europea per supportare i Paesi dell'Ue a ridurre l'onere delle malattie non trasmissibili. Tra le priorità di Lilly per l'Europa contenute nel Manifesto – si legge in una nota – garantire che i nuovi farmaci raggiungano i pazienti in modo rapido e più ampio; migliorare i risultati per i pazienti e la sostenibilità del sistema sanitario affrontando le malattie croniche non trasmissibili; promuovere l'innovazione mantenendo gli attuali incentivi in materia di proprietà intellettuale per attrarre nuovi investimenti in ricerca e sviluppo e nella produzione biofarmaceutica europea. Infine, sostenere l'approvvigionamento di medicinali attraverso il libero scambio e politiche ambientali sostenibili che garantiscano la scoperta e l'accesso ai farmaci innovativi.  —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

WikiLeaks, le origini
Salviamo l'orso dall'uomo
La guerra ha preso una piega senza fine
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter