Franco Morando e Montalbera a Vinitaly 2024: innovazione e tradizione nel mondo del vino

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Verona, 14 Maggio 2024. Come recentemente riportato da GamberoRosso.it, in occasione di Vinitaly 2024, l'azienda Montalbera ha presentato "Il Fondatore" Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG Riserva 2021. Franco Morando, imprenditore e nipote del fondatore, ha personalmente introdotto questa nuova etichetta come un tributo a suo nonno, Enrico Riccardo Morando, e come simbolo dell'impegno verso l'eccellenza e la valorizzazione del territorio piemontese.  Durante l'evento svoltosi a Verona dal 14 al 17 aprile, Franco Morando in persona ha condiviso la storia e le motivazioni dietro la creazione di "Il Fondatore" Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG Riserva 2021 presso lo stand di Montalbera. Egli ha evidenziato come l'etichetta rifletta non solo le qualità del vino, ma anche le ambizioni e la visione di suo nonno, Enrico Riccardo Morando.  "Il Fondatore" non è stato l'unico punto di interesse di Montalbera a Vinitaly. Un altro highlight è stato il Timorasso DOC Derthona 2022, protagonista di uno degli eventi più celebrati: una raffinata degustazione di ostriche Fine de Claire Vendéennes du Large n°3, abbinata al Timorasso DOC Derthona 2022 e arricchita dall'esclusivo "oystertainment" offerto dai sommeliers di Redoyster. Un’accoglienza entusiasta quella riservata alle novità presentate da Franco Morando e dalla cantina piemontese, che ha consolidando ulteriormente la reputazione di Montalbera come uno dei leader nel settore del Ruchè e più generalmente nei vini di alta qualità.   "Il Fondatore" Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG Riserva 2021 rappresenta non solo un simbolo dell'eccellenza piemontese e della viti-vinicoltura italiana, ma celebra anche i trent'anni di dedizione di Enrico Riccardo Morando alla produzione di vini di alta qualità. Prodotto in soli 9.500 esemplari, questo vino riflette un'attenzione scrupolosa all'enologia, pilastro della filosofia della cantina piemontese. L'unicità de "Il Fondatore" deriva dalla sua formulazione: uve scelte dalle zone più elevate della denominazione, lavorate con metodi di vinificazione tradizionali e maturate in barrique di rovere francese. Questo processo non solo mantiene l'identità distintiva del Ruchè ma ne amplifica anche le qualità organolettiche, dotando il vino di una vivacità e una complessità aromatica che lo rendono unico. Franco Morando descrive questo vino come "un omaggio sincero all'impegno e alla passione di mio nonno".  Il Vinitaly 2024 è stato anche un'occasione per Montalbera di ribadire il suo impegno per un'innovazione sostenibile nel settore vitivinicolo. Franco Morando ha delineato la strategia a lungo termine dell'azienda che mira a un equilibrio tra progresso e tradizione, per consolidare la posizione di Montalbera a livello internazionale. L'impegno verso la sostenibilità è inteso da Franco Morando e dalla sua famiglia come un modo per preservare e valorizzare l'ecosistema del Monferrato, migliorando la qualità del vino e contribuendo alla biodiversità della regione, per garantire che ogni bottiglia di Montalbera sia un'espressione autentica del suo territorio. 
Per maggiori informazioni
 Sito web: https://www.montalbera.it/
 Email: visite@montalbera.it —immediapresswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Francia alla ricerca di una sua identità
La stupidità della formica beige
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter