Giulia Cecchettin, Meloni attacca Gruber: “Io patriarcale? Strumentalizza tragedia per attaccarmi”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Giorgia Meloni contro Lilli Gruber. Con un post sui social la presidente del Consiglio ha replicato alla giornalista che l'ha definita "espressione di una cultura patriarcale".  "Non so come facciano certe persone a trovare il coraggio di strumentalizzare anche le tragedie più orribili pur di attaccare il governo – scrive Meloni che accompagna il post con una foto familiare che la ritrae con la figlia Ginevra, la mamma e la nonna – Ora la nuova bizzarra tesi sostenuta da Lilli Gruber nella sua trasmissione di ieri sera è che io sarei espressione di una cultura patriarcale. Come chiaramente si evince da questa foto che ritrae ben quattro generazioni di 'cultura patriarcale' della mia famiglia. Davvero senza parole".  Il post di Meloni arriva dopo una puntata di Otto e mezzo incentrata sul femminicidio di Giulia Cecchettin, la 22enne veneta uccisa dall'ex fidanzato Filippo Turetta, arrestato una settimana dopo l'omicidio in Germania. Nel fare una domanda alla scrittrice Carlotta Vagnoli, Gruber ha detto: "C'è strumentalizzazione politica da parte della sinistra di questo femminicidio, il fatto che abbiamo per la prima volta una donna presidente del Consiglio che però ci tiene a essere chiamata il presidente del Consiglio… un mistero della fede per me. Ma sarà anche questo una cultura di destra, patriarcale…".  —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Oppenheimer in Giappone ha fatto discutere
L'incredibile storia della guerra degli emù
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter