Giulia Cecchettin, Metsola: “Troppi femminicidi in Ue, più condanne e basta cecità istituzioni”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Nell'Ue vengono commessi "troppi omicidi" di donne, "semplicemente per il fatto" che sono "donne" e devono quindi essere comminate "più condanne" nei confronti di coloro che "predano" ai danni dell'altro sesso. Lo dice la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola, aprendo i lavori della plenaria a Strasburgo. "Nove giorni fa -ricorda la politica maltese – è stata denunciata la scomparsa di Giulia Cecchettin, studentessa di Ingegneria biomedica di 22 anni. Il suo corpo senza vita è stato trovato massacrato, vicino a un lago nel nord-est dell'Italia. Ci sono molti esempi di abusi e omicidi di donne in Europa, semplicemente per il fatto di essere donne".  "E' spaventoso – continua – è terribile ed è del tutto inaccettabile, quindi ribadiamo che abbiamo bisogno di quadri di protezione adeguati. Servono più condanne per coloro che predano le donne, dobbiamo porre fine alla rimanente cecità istituzionale nei confronti di questa epidemia. Per le donne non ci sono più scuse: è già troppo tardi. Nessuna parola di conforto potrà mai riportare indietro una madre, una figlia o una sorella, ma giustizia e responsabilità sono un piccolo passo per coloro che lasciano indietro".  "Dobbiamo fare di più per le donne – aggiunge – quindi, nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, impegniamoci nuovamente a fare tutto il possibile per prevenire la violenza contro le donne e le ragazze nei paesi europei. Giovedì il Parlamento Europeo discuterà in quest'Aula cosa può fare per affrontare la questione", conclude.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

L'incredibile storia della guerra degli emù
Mai un rischio di un'escalation nucleare è stato così alto
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter