Gli Chef Relais & Châteaux si impegnano a non servire più l’anguilla per scongiurarne l’estinzione

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – In collaborazione con Ethic Ocean, il World Culinary Council dell'Associazione si mobilita per difendere la biodiversità. PARIGI, 5 dicembre 2023 /PRNewswire/ — I membri del World Culinary Council di Relais & Châteaux hanno votato per eliminare immediatamente l'anguilla dai loro menù e hanno invitato gli altri 580 hotel e ristoranti dell'Associazione a fare lo stesso, dopo che la ONG Ethic Ocean, partner di Relais & Châteaux, ha lanciato l'allarme, esortando le autorità ad ascoltare con urgenza gli appelli degli scienziati che chiedono di sospendere la pesca dell'anguilla europea. Per visualizzare il comunicato stampa multimediale, fare clic su:https://www.multivu.com/players/uk/9230451-relais-chateaux-chefs-pledge-stop-serving-eel-prevent-extinction/
 L'anguilla europea (Anguilla anguilla), presente nei menù di innumerevoli ristoranti in tutto il mondo e considerata una vera prelibatezza in alcune culture culinarie (in Francia, Spagna, Belgio, Paesi Bassi e Giappone), è oggi in pericolo critico di estinzione e figura nella lista rossa delle specie a rischio stilata dall'IUCN (Unione internazionale per la conservazione della natura). Negli ultimi 20 anni, gli scienziati europei del CIEM (Consiglio internazionale per l'esplorazione del mare) hanno portato sotto i riflettori tutti i fattori legati al preoccupante declino di questa specie, fino a chiedere, negli ultimi tre anni, la sospensione della pesca. In questo contesto, i 21 Chef Relais & Châteaux che fanno parte del World Culinary Council si sono riuniti in ottobre e hanno votato per eliminare immediatamente l'anguilla dai menù dei loro ristoranti. In collaborazione con Ethic Ocean, Relais & Châteaux chiede ai 27 ministri dell'Unione Europea di ascoltare l'appello dei suoi Chef e le raccomandazioni degli scienziati, affinché il prossimo dicembre prendano le misure necessarie per salvare questa specie. Questa iniziativa segue un approccio simile a quello adottato dall'Associazione nel 2009 per salvare lo stock di tonno rosso (Thunnus thynnus) dell'Atlantico orientale e del Mediterraneo, che era prossimo al collasso. In quell'occasione, la loro mobilitazione contribuì a suscitare l'interesse del pubblico intorno a questa specie, spingendo i legislatori ad adottare misure di gestione adeguate allo stato dello stock. Le sfide sono molteplici La situazione dell'anguilla è estremamente allarmante, poiché questa specie si trova ad affrontare numerose sfide: l'inquinamento idrico (in particolare dei fiumi), la distruzione del proprio habitat, la presenza di dighe che ne ostacolano il ciclo biologico e la pesca illegale che alimenta un mercato nero con prezzi che possono raggiungere i 5.000 euro al chilo. L'anguilla è l'unico pesce che viene pescato allo stadio giovanile e impiega molto tempo a raggiungere la maturità sessuale. Non solo quindi è urgente sospendere subito la pesca, ma è anche fondamentale che le autorità prendano le misure necessarie per combattere le altre cause del declino di questa specie. Mauro Colagreco, Vicepresidente, Chef di Relais & Châteaux e a capo del World Culinary Council, nonché Chef e proprietario del Mirazur, ristorante tre stelle Michelin nel sud della Francia, ha dichiarato: "Gli Chef svolgono un ruolo fondamentale: possiamo far crollare la domanda; possiamo impedire l'estinzione delle anguille per preservare la biodiversità e permettere alle generazioni future di continuare a consumarle, ma solo se agiamo ora. Relais & Châteaux, la più grande rete di Chef al mondo, vuole salvare questa specie." Gastronomia: uno stretto legame con la natura Il World Culinary Council, un gruppo di lavoro composto da 21 Chef Relais & Châteaux, si è riunito dall'8 al 10 ottobre 2023 sotto la guida del presidente dell'Associazione, Laurent Gardinier. "Siamo consapevoli che Relais & Châteaux e quell'Art de vivre di cui siamo promotori dipendono dalla natura", ha dichiarato Laurent Gardinier. "Quindi non soltanto possiamo votare per il nostro sistema alimentare con le nostre scelte quotidiane, ma dobbiamo anche essere leader nella sostenibilità per proteggere gli ecosistemi e la biodiversità che sono alla base delle nostre esperienze culinarie e di viaggio. Sono queste esperienze a emozionare i nostri ospiti, e non potrebbero farlo senza la natura." Gli attori del cambiamento Il World Culinary Council intende richiamare l'attenzione del grande pubblico sulla situazione delle anguille. Relais & Châteaux è partner di Ethic Ocean sin dal 2009 e mobilita regolarmente i suoi Associati sulle questioni ambientali, in particolare quelle relative alla biodiversità marina (ad esempio, in occasione della Giornata mondiale degli oceani). Gilles Bœuf, presidente di Ethic Ocean, dichiara: "Sono felice che Relais & Châteaux sostenga questa causa, che ha l'obiettivo di preservare una specie straordinaria, una specie che riflette il rapporto tra l'uomo e l'ambiente. È una causa che tocca molti temi legati alla biodiversità, e dobbiamo agire prima che sia troppo tardi." Per saperne di più sulla sostenibilità in Relais & Châteaux, è possibile consultare il Bilancio di sostenibilità dell'Associazione, che delinea 15 obiettivi per il 2025 e il 2030. Il Bilancio è disponibile qui: https://www.relaischateaux.com/it/scoprite/commitments  RELAIS & CHÂTEAUX UN MOVIMENTO SIGNIFICATIVO Fondata nel 1954, Relais & Châteaux è un'Associazione di 580 hotel di charme e ristoranti d'eccezione in tutto il mondo, per la maggior parte a conduzione famigliare, gestiti da proprietari, Maître de Maison e Chef indipendenti, tutti animati dalla passione per il proprio lavoro e dal desiderio di stabilire legami autentici con i propri ospiti. Gli associati Relais & Châteaux sono uniti dal desiderio di tutelare, mantenere vive e valorizzare la ricchezza e la diversità delle cucine e delle tradizioni locali legate al mondo dell'ospitalità. Nel novembre del 2014 Relais & Châteaux ha presentato all'UNESCO un Manifesto che sancisce questa volontà e l'impegno a preservare il patrimonio locale e ambientale. 
www.relaischateaux.com
 ETHIC OCEAN Ethic Ocean è un'organizzazione ambientale non governativa impegnata nella conservazione degli stock ittici e degli ecosistemi marini. La sua missione è creare opportunità di cambiamento e contribuire all'implementazione di pratiche sostenibili in tutta la filiera. Ethic Ocean collabora con tutte le parti interessate per aiutarle ad approvvigionarsi di specie i cui stock non sono sovrasfruttati o che sono state allevate in modo responsabile. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.ethic-ocean.org
 CONTATTO STAMPA Ufficio stampa per l'Italia: PR & Go Up Communication PartnersChiara Borghi: chiara.borghi@prgoup.it +39 345 6556 139Marialuisa Scatena: marialuisa.scatena@prgoup.it +39 340 5674 473 ELENCO DEGLI CHEF DEL WORLD CULINARY COUNCIL: 1.  Mauro ColagrecoVicepresidente, Chef, Relais & ChâteauxRelais & Châteaux Mirazur, FRANCIA 2.  Peter TempelhoffChef delegato, Africa e Oceano Indiano,Relais & Châteaux Ellerman House, SUDAFRICA 3.  Holger BodendorfChef delegato, Germania e Austria,Relais & Châteaux Landhaus Stricker, GERMANIA 4.  Jason BangerterChef delegato, America del Nord: Canada,Relais & Châteaux Langdon Hall, CANADA 5.  Gabriel KreutherChef delegato, America del Nord: Stati Uniti orientali e Caraibi,Relais & Châteaux Gabriel Kreuther, NEW YORK, STATI UNITI 6.  Kyle ConnaughtonChef delegato, America del Nord: Stati Uniti occidentali e Messico,Relais & Châteaux SingleThread Farm-Restaurant-Inn, CALIFORNIA, STATI UNITI 7.  Norman BrandtChef delegato, America del Sud e America Centrale,Relais & Châteaux Pikaia Lodge, ISOLE GALÁPAGOS 8.  Josep Espuga Chef delegato, Australia, Nuova Zelanda e Pacifico,Relais & Châteaux Laura at Pt. Leo Estate, AUSTRALIA 9.  Jef SchuurChef delegato, Benelux, Europa orientale e Scandinavia,Relais & Châteaux Bij Jef, PAESI BASSI 10.  Pedro SubijanaChef delegato, Spagna e Portogallo,Relais & Châteaux Akelarre, SPAGNA 11.  Frédéric DoucetChef delegato, Francia: Grand Est e Rodano-Alpi,Relais & Châteaux Maison Doucet, FRANCIA 12.  Mathieu GuibertChef delegato, Francia: Grand Ouest,Relais & Châteaux Anne de Bretagne, FRANCIA 13.  Cédric BéchadeChef delegato, Francia: Grand Sud-Ouest,Relais & Châteaux L'Auberge Basque, FRANCIA 14.  Julien DumasChef delegato, Francia: Parigi e Champagne,Relais & Châteaux Saint James Paris, FRANCIA 15.  Jacques PourcelChef delegato, Francia: Provenza, Costa Azzurra, Corsica e Linguadoca,Relais & Châteaux Hôtel Richer de Belleval, FRANCIA 16.  Vicky LauChef delegata, Grande Cina, Subcontinente indiano e Sud-est asiatico,Relais & Châteaux Tate Dining Room, HONG KONG 17.  Emanuele ScarelloChef delegato, Italia,Relais & Châteaux Agli Amici dal 1887, ITALIA 18.  Shinichiro TakagiChef esecutivo, Giappone e Corea,Relais & Châteaux Zeniya, GIAPPONE 19.  Marko GajskiChef delegato, Mediterraneo, Medio Oriente e Marocco,Relais & Châteaux Lešić Dimitri, CROAZIA 20.  Michael CainesChef delegato, Regno Unito e Irlanda,Relais & Châteaux Lympstone Manor, REGNO UNITO 21.  Stéphane DécotterdChef delegato, Svizzera e Liechtenstein,Relais & Châteaux Restaurant Stéphane Décotterd, SVIZZERA Video – https://mma.prnewswire.com/media/2290486/Relais_Chateaux_chefs_pledge.mp4Logo – https://mma.prnewswire.com/media/2084329/4433700/Relais_et_Chateaux_Logo.jpg
       
View original content:https://www.prnewswire.com/it/comunicati-stampa/gli-chef-relais–chateaux-si-impegnano-a-non-servire-piu-languilla-per-scongiurarne-lestinzione-302005683.html
 

 —immediapress/alimentazionewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Proteste dei ragazzi in merito al conflitto tra Israele e Palestina
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter