IEuD: questionari di autovalutazione per comprendere il rischio dipendenze

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) –
Milano, 26 Febbraio 2024 – L’Istituto Europeo delle Dipendenze (IEuD), ha messo a disposizione sul proprio sito alcuni questionari di autovalutazione, somministrati in totale anonimato, sul consumo di sostanze. Sono stati raccolti oltre 17.000 questionari di cui 10.362 sull’alcol e 4.158 sulla cocaina, cifre che dimostrano un concreto interesse, forse preoccupazione, di persone che usano sia sostanze legali e culturalmente accettate come l’alcol, sia sostanze illegali come la cocaina.  Come recentemente condiviso in un articolo pubblicato su NewsMondo, i questionari di autovalutazione sul consumo di alcol e cocaina proposti da IEuD, validati dalla comunità scientifica, offrono un’opportunità per conoscere i propri pattern di consumo attraverso una serie di domande mirate.  I risultati relativi al consumo di alcol mostrano che 1 persona su 4 (25,6%) potrebbe già aver sviluppato una dipendenza da alcol e poco meno della metà (47,2%) presenterebbe un rischio medio-alto di svilupparla. Per quel che riguarda i pattern di consumo, poco meno del 50% (49,4%) del campione dichiara di avere una modalità “binge drinking”, cioè di consumare 5 o più bevande alcoliche in un’unica occasione almeno una volta alla settimana. In merito all’uso di cocaina, i risultati mostrano che 1 persona su 5 (20,6%) potrebbe aver sviluppato una dipendenza e circa il 45% del campione riferisce problemi nel controllare l’uso della sostanza.  La diffusione di internet ha portato a un cambiamento radicale nella modalità di ricerca e accesso alle informazioni, anche sulle dipendenze. IEuD ha sviluppato una serie di questionari, accessibili direttamente dal proprio sito web, che costituiscono uno strumento di autovalutazione utile per una prima conoscenza del proprio quadro specifico di consumo. La natura interattiva di tali strumenti crea uno spazio sicuro in cui le persone possono esplorare le loro abitudini e rispondere a domande significative. Rispondere alle domande di un questionario può aiutare ad identificare eventuali comportamenti dannosi e comprendere meglio le conseguenze dell'uso di sostanze, nonché contribuire a creare una maggiore consapevolezza e comprensione L’Istituto Europeo delle Dipendenze, nato a Milano nel 2016 come centro ambulatoriale specializzato, è oggi un network nazionale di cura delle dipendenze attivo nelle maggiori città italiane. Si rivolge a persone interessate a curarsi in un contesto altamente professionale, nella massima riservatezza, a costi accessibili e senza doversi allontanare dal proprio ambiente di vita, con un approccio multidisciplinare e personalizzato. Il percorso di cura, infatti, coinvolge una equipe di psichiatri, psicoterapeuti, terapisti della riabilitazione psichiatrica capaci di leggere la complessità del problema e di relazionarsi tra loro, e con il paziente, per ottimizzare il loro intervento, tenendo sempre al centro l’individuo, le sue caratteristiche, il tipo di sostanza o situazione e l’ambiente circostante. 
Per maggiori informazioni
 
ISTITUTO EUROPEO DELLE DIPENDENZE SRL
 Sede Operativa Via Pier Lombardo 22, 20135 Milano —immediapresswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il giornalista di WikiLeaks a processo per l'estradizione negli Stati Uniti
Muore il presidente dell'Iran Ebrahim Raisi
Il Canada restituisce 200 isole agli indigeni
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter