Italia-Africa, dal Checco (Assafrica): “Vertice ribadisce centralità Continente per nostro Paese, pronti per Piano Mattei”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – “Il vertice Italia-Africa ribadisce l’importanza dei Paesi del continente africano come interlocutori prioritari sul piano geopolitico ed economico per il nostro Paese e per le nostre imprese". Così, con Adnkronos/Labitalia, Massimo dal Checco, presidente Confindustria Assafrica & Mediterraneo, sul vertice di oggi a Roma.  Secondo dal Checco "le iniziative del Governo italiano sono volte a riconoscere l’Africa come un partner strategico. In questo senso, accogliamo con favore il Piano Mattei e siamo pronti a contribuire concretamente tramite le nostre imprese all’implementazione di progetti comuni e investimenti nel Continente, in settori chiave come quello sanitario, agricolo, infrastrutturale, energetico, digitale e della formazione professionale".  "L’assemblea pubblica di Confindustria Assafrica & Mediterraneo, in programma domani -spiega- e alla presenza del presidente della Banca Africana di Sviluppo, Akinwumi Adesina, e del vicepresidente del Consiglio dei ministri e ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani, sarà un’importante occasione per approfondire le opportunità di cooperazione economica e stimolare gli investimenti italiani in Africa, insieme ad oltre 170 rappresentanti delle istituzioni italiane e di grandi gruppi industriali, banche e pmi", spiega.  Secondo  —lavoro/datiwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

L'unica vera guerra è quella contro la bomba atomica
Piero Pelù e la sua battaglia contro bomba atomica
Francia alla ricerca di una sua identità
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter