Juve, Giuntoli: “Contenti di Allegri, vogliamo che resti”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Massimiliano Allegri resta alla Juventus anche il prossimo anno? Il futuro dell'allenatore, che ha un contratto valido fino al 2025, è di attualità in casa bianconera visto che la stagione si avvia alla conclusione con pochi 'brividi' in campionato: scudetto andato e piazzamento Champions a portata di mano, si può cominciare a pensare alla prossima stagione. "Noi vogliamo tenere il mister e il mister è contentissimo di restare alla Juventus. A tempo debito sederemo per programmare il futuro insieme", le parole del direttore sportivo Cristiano Giuntoli a Dazn prima del match vinto 3-2 contro il Frosinone in maniera rocambolesca. "Sono contento per le parole del direttore Giuntoli, perché con la società stiamo lavorando bene, sono in sintonia su tutto, in questo momento bisogna pensare al presente, perché non abbiamo ancora raggiunto la Champions. Io poi ho un contratto fino al 2025, l'ho detto ieri in conferenza e lo ripeto, sono da 10 anni alla Juventus e ne sono orgoglioso, lavoro per questa società, per questa squadra, per la proprietà, con grande dedizione, amore e passione, perché ormai sono legato anche affettivamente e questo non so se è un bene o un male", dice Allegri a Dazn. "Felice di restare alla Juventus? Assolutamente sì, perché quando sono tornato abbiamo iniziato un percorso con il presidente che c'era prima, con Cherubini e ora lo stiamo continuando con Giuntoli, Manna e Scanavino. Andiamo d'accordo, abbiamo degli obiettivi importanti", dice il tecnico. "Però in questo momento io devo pensare a quello che è il presente della squadra e della società, perché comunque tornare in Champions è un valore aggiunto sia tecnico che economico, poi la società farà le valutazioni su tutto e deciderà quelli che saranno i programmi futuri", aggiunge. La Juve è tornata alla vittoria dopo 4 partite negative. "Ci sono anche questi momenti, basta lavorarci e riprendere a fare quello che facevamo prima. In questo momento è così e cercheremo di invertire il trend. Oggi era importante vincere perché sono tre punti pesanti per la corsa Champions. E soprattutto ci togliamo da queste quattro partite dove avevamo conquistato solamente due punti. Oggi abbiamo preso due gol evitabili, bisogna riprendere a difendere in modo diverso, perché nelle ultime sette partite abbiamo preso sei gol nel primo tempo e soprattutto oggi con una certa facilità".  —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il giornalista di WikiLeaks a processo per l'estradizione negli Stati Uniti
Muore il presidente dell'Iran Ebrahim Raisi
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter