Kate e la foto ritoccata, Kensington Palace non pubblicherà l’originale

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) –
Kensington Palace non pubblicherà la foto originale di Kate e dei suoi figli diffusa ieri per la festa della mamma, dopo che la principessa del Galles si è presa pubblicamente la responsabilità di averla modificata. Il Palazzo è stato sottoposto a crescenti pressioni affinché rivelasse la verità dietro la foto, la prima diffusa dopo l'intervento dei mesi scorsi nella quale Kate compare assieme ai suoi tre figli, dopo che le principali agenzie fotografiche del mondo l'avevano ritirata, sostenendo che l'immagine fosse stata ritoccata digitalmente. 
Kate questa mattina ha ammesso di aver modificato la fotografia e si è scusata personalmente "per l'eventuale confusione" che ha causato. In un post pubblicato sull'account X del principe e della principessa del Galles, la principessa si è giustificata dicendo di aver fatto quello che fanno tanti fotografi amatoriali ovvero soltanto "un po' di editing".  Fonti reali hanno sottolineato che si trattava di "una fotografia di famiglia amatoriale scattata dal principe di Galles" a Windsor la settimana scorsa. La coppia, secondo Kensington Palace, voleva offrire un'immagine "informale" della famiglia, unita in occasione della festa della mamma e la principessa ha apportato "piccoli aggiustamenti", come ha condiviso nella sua dichiarazione sui social media. Una fonte ha aggiunto: "La famiglia ha trascorso insieme una giornata meravigliosa durante la festa della mamma".  —internazionale/royalfamilynewswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

La guerra ha preso una piega senza fine
Tante persone ogni anno si incontrano per salvaguardare il territorio
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter