La Russa: “Candidatura Salis per scarcerazione, non è democrazia”. Avs: “Gli brucia nostra vittoria”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Quella di Ilaria Salis "è una candidatura per far scarcerare una persona" si tratta di "qualcosa che non appartiene alla democrazia, ma dal loro punto di vista era un elemento propagandistico da usare". Lo ha detto il presidente del Senato, Ignazio La Russa, ospite di Radio 24. L'elezione di Salis "non la considero una sorpresa – ha aggiunto la seconda carica dello Stato – nell'ultimo giorno di campagna elettorale mi hanno chiesto un sondaggio e avevo detto andrà bene Fdi, andrà bene Schlein e avevo aggiunto che non ci sarebbe stato dubbio che sarebbe stato premiato il partito della Salis". "Essendo stata eletta bisogna consentirle di partecipare ai lavori", ha concluso La Russa. A stretto giro la replica di Alleanza Verdi e Sinistra. "Il presidente del Senato ha usato frasi scomposte e sconnesse a proposito della nostra candidatura di Ilaria Salis – ha affermato la capogruppo Avs alla Camera, Luana Zanella – Dice che non è democratica. La frase è talmente destituita di fondamento da lasciar capire che a La Russa brucia la vittoria di una forza politica come la nostra che radicalmente contesta in modo teorico e pratico i sistemi autoritari. La nostra scelta è stata fatta per salvare la democrazia, non contro. Se ne faccia una ragione!". —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Oppenheimer in Giappone ha fatto discutere
L'incredibile storia della guerra degli emù
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter