La Russa vende la Uaz Patriot di Berlusconi: la comprò dopo aver perso scommessa con Putin

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Che fine ha fatto il suv 'Uaz Patriot' di Silvio Berlusconi, ennesima testimonianza della lunga amicizia con Vladimir Putin? Da anni se ne erano perse le tracce. La jeep italo-russa fa capolino nella ultima dichiarazione dei redditi di Ignazio La Russa, quella presentata il 12 dicembre scorso. Carte alla mano, infatti, si scopre che nel 'portafoglio' dell'attuale presidente del Senato c'è una 'autovettura Uaz di cavalli fiscali 22', immatricolata nel 2010, ma risulta 'venduta'. L'ex ministro della Difesa, raccontano, ha deciso di cederla perché non la utilizzava più, soprattutto per la mancanza di pezzi di ricambio.  Il veicolo ha una storia particolare. Si tratta, infatti, di una scommessa persa da Silvio Berlusconi 13 anni fa. Nel gennaio 2010 il Cavaliere, alla guida del suo quarto governo, si era impegnato con Vladimir Putin a comprare il primo esemplare (un 2300 diesel dotato di tutti gli optional e frutto di una collaborazione con la Fiat) uscito dallo stabilimento di Vladivostok se questo fosse stato completato, a tempo di record, entro la fine del 2009.  Il capo del Cremlino la spuntò e il leader azzurro pagò pegno acquistando il 'Patriot' collaudato e consegnato personalmente dallo 'zar'. Un modello grigio chiaro metallizzato, 'dedicato' al presidente del Consiglio italiano, con tanto di numero '001' sulla targhetta e motore Iveco. Il presidente di Forza Italia lo acquistò per 13 mila 500 euro (con uno sconto di circa il 10% sul prezzo di listino) per poi regalarlo all'allora ministro della Difesa, La Russa ancora prima della presentazione ufficiale nel cortile di palazzo Chigi, il 23 aprile del 2010, giusto 24 ore dopo il 'Che fai mi cacci?' di finiana memoria alla infuocata direzione nazionale del Pdl all'Auditorium della Conciliazione, che sancì la rottura del Popolo della libertà. ''Stamattina -l'annuncio ai giornalisti di Berlusconi manco il tempo di salire al posto di guida, accendere il motore e dare tre vigorosi colpi d'acceleratore- ho parlato di questo con La Russa, il quale mi ha detto che aveva intenzione di comprare un suv. Allora, in diretta, gliela ho regalata".  Dono accettato dall'ex colonnello di An che decise di devolvere in beneficenza l'equivalente valore in denaro: "Guiderò personalmente il suv italo-russo sulle colline dell'Etna o del Monte Rosa, dove trascorro qualche giorno delle mie vacanze estive e natalizie". Per la cronaca, dopo la vendita del suv di Putin nel 'parco auto' di La Russa ora sono rimaste una 'Fiat 500' immatricolata nel 2010 e una 'Jaguar' del 2019.  —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

WikiLeaks, le origini
Salviamo l'orso dall'uomo
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter