Milan-Psg, francesi danneggiano cabina metro e provano a sfondare schieramento polizia

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Tensione prima della partita Milan-Psg a San Siro. I tifosi francesi hanno danneggiato una cabina della metropolitana e poi hanno tentato di sfondare (senza successo) il cordone della polizia vicino al Meazza.  Il dispositivo di ordine pubblico predisposto dal questore Petronzi per la partita Ac Milan-Psg questo pomeriggio ha circoscritto e convogliato il flusso di alcune migliaia di tifosi francesi che, dalla fermata della metropolitana Duomo, si sono diretti, seguiti dalle forze dell’ordine, alla stazione Lotto a bordo di treni Atm dedicati. Presso la stazione Duomo alcuni tifosi hanno danneggiato la cabina dell’agente di stazione e la polizia scientifica è intervenuta per i rilievi tecnici.  Giunti a Lotto, i supporter transalpini sono stati condotti dai reparti inquadrati lungo via Diomede, via Ippodromo e via Patroclo fino allo stadio Giuseppe Meazza, dove stanno accedendo in questa fase, dopo aver provato a sfondare lo schieramento di polizia che ha prontamente respinto il tentativo. È in corso, monitorato anche dall’alto grazie all’elicottero del secondo reparto volo della polizia di Stato, un accurato controllo da parte delle forze dell’ordine dei tifosi prima del loro ingresso alla zona tornelli.  I circa 100 tifosi del Paris Saint-Germain privi di biglietto di accesso allo stadio, che si trovano in zona Porta Romana, sono tuttora costantemente controllati dalle forze di polizia. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Proteste dei ragazzi in merito al conflitto tra Israele e Palestina
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter