Missile da Yemen colpisce nave norvegese in Mar Rosso, Houthi rivendicano attacco

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Una nave norvegese è stata colpita mentre navigava nelle acque del Mar Rosso da un missile da crociera lanciato dallo Yemen. L'attacco è stato rivendicato dagli Houthi, gruppo sostenuto dall'Iran che controlla parti dello Yemen. La Strinda era salpata dal porto malese di Tanjung Langsat ed era diretta in Italia, ha reso noto Geir Belsnes, amministratore delegato della J. Ludwig Mowinckels Rederi, la compagnia di navigazione con sede a Bergen proprietaria della nave cisterna per prodotti chimici. Belsnes, citato dai media norvegesi, ha confermato che la nave è stata colpita da un missile nel Mar Rosso e che i 22 membri dell'equipaggio, tutti di nazionalità indiana, sono illesi. La nave, ha aggiunto, è ora in rotta verso un porto sicuro. La nave stava transitando nello Stretto di Bab al-Mandeb quando è stata colpita. Più volte negli ultimi mesi gli Houthi hanno rivendicato attacchi contro navi commerciali nel Mar Rosso in segno di solidarietà con i palestinesi a Gaza. Gli Houthi hanno rivendicato "una operazione militare di qualità contro l'imbarcazione norvegese 'Strinda', carica di petrolio e diretta verso l'entità israeliana", secondo le affermazioni del portavoce del gruppo Yahya Sare'e contenute in un messaggio diffuso via Telegram. Stando al portavoce, "negli ultimi due giorni" gli Houthi "sono riusciti a impedire il passaggio di varie navi" nel Mar Rosso, che "hanno risposto agli avvertimenti", mentre 'Strinda' li ha "ignorati tutti". Gli Houthi, ha affermato ancora, "non esiteranno ad attaccare qualsiasi imbarcazione che violi quanto affermato in precedenza" e "continueranno a impedire a tutte le navi, di qualsiasi Paese, di arrivare ai porti israeliani navigando nel Mar Rosso fin quando non arriveranno generi alimentari e medicinali ai fratelli nella Striscia di Gaza". Sabato il gruppo aveva annunciato che avrebbe impedito il transito nel Mar Rosso a qualsiasi imbarcazione diretta in Israele fin quando la popolazione di Gaza non avrebbe ricevuto "tutti gli aiuti necessari". —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il Canada restituisce 200 isole agli indigeni
Israele, una fabbrica di guerra
Gaza, il futuro dei giovani intrappolati
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter