Pirelli Scorpion e Stella Bianca per le avventure estreme di due Porsche iconiche

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Sono i Pirelli Scorpion All Terrain Plus destinati alla Porsche 911 Dakar, destinata a correre attraverso il deserto africano, e gli Stella Bianca chiodati per la Porsche 550 Spyder, lanciata sulla pista ghiacciata di Zell Am See, gli pneumatici protgonisti di avventure estreme a bordo di due Porsche iconiche, che rafforzano una collaborazione storica che lega il gruppo italiano alla casa di Stoccarda. Nel primo caso una Porsche 911 Dakar, equipaggiata con pneumatici Pirelli Scorpion All Terrain Plus omologati per il modello, ha percorso 7000 chilometri tra asfalto, sabbia, terra battuta e pietraie senza mai effettuare un cambio gomme. La vettura, guidata dal suo proprietario, è partita da Monaco di Baviera per arrivare fino a Dakar, capitale del Senegal, seguendo il percorso della Africa Eco Race, rally che negli stessi giorni collegava in 12 tappe Nador in Marocco al Lago Rosa di Dakar attraversando Mauritania e Senegal. Un’impresa lunga 18 giorni e 7000 chilometri di guida, caratterizzata da condizioni molto eterogenee, tra cui circa 1000 chilometri di sterrato sassoso nel deserto. L’appassionato al volante della sua 911 Dakar – un amatore, non un pilota professionista – ha guidato prima sulle autostrade europee, poi su strade semi-asfaltate, sterrato, sabbia e fondi pietrosi molto sconnessi, passando dall’inverno delle Alpi agli sbalzi climatici tipici del deserto, con salti anche di 30 gradi centigradi nel giro di 12 ore. “Un’avventura unica, che sarebbe stata senz’altro molto complicata senza pneumatici così validi. Si sono comportati sempre in modo eccezionale anche in condizioni molto diverse”, dichiarano dal Porsche Zentrum da cui è partita la spedizione. Il Pirelli Scorpion All Terrain Plus è stato sviluppato per il primo equipaggiamento della Porsche 911 Dakar proprio per supportare le alte prestazioni tipiche di una 911 e consentirle al contempo di affrontare le condizioni offroad più difficili.  Ma anche un altro modello leggendario della casa di Stoccarda ha sfidato condizioni estreme con equipaggiamento Pirelli, questa volta sul ghiaccio: si tratta delle Porsche 550 Spyder presenti alla F.A.T. Ice Race 2024, evento di cui il gruppo italiano è partner ufficiale, dotate di pneumatici Stella Bianca realizzati ad hoc e chiodati per questa particolare occasione. Lo Stella Bianca, il disegno battistrada più longevo di Pirelli, arriva anche nelle misure 5.00/5.25-16 per le Porsche 550 Spyder e 356 Pre-A, rispettivamente la prima auto da corsa con motore centrale del marchio tedesco e il primo modello di serie prodotto a Stoccarda. Disponibile sul mercato da febbraio, il pneumatico della gamma Pirelli Collezione, dedicata alle auto classiche, si presenta identico all’originale nell’aspetto ma con una tecnologia più moderna per offrire efficienza e sicurezza anche sul bagnato. Gli elementi che rimandano al passato sono tanti: la struttura a tele incrociate, il battistrada ridisegnato con l’aiuto dei documenti storici conservati nell’archivio della Fondazione Pirelli, il logo Pirelli con lo scudetto che caratterizzava i prodotti di quegli anni. Anche il lettering sul fianco richiama quello dell’epoca, mentre la scritta “Corsa” indica la declinazione sportiva del pneumatico.  —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

La guida agli Europei 2024
L'unica vera guerra è quella contro la bomba atomica
Piero Pelù e la sua battaglia contro bomba atomica
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter