Re Carlo, notte a casa a Londra dopo l’inizio delle cure per il cancro

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Notte a casa a Londra per re Carlo III, dopo l'avvio di un trattamento contro il cancro che gli è stato diagnosticato in seguito all'intervento alla prostata della settimana scorsa. Lo ha reso noto la Bbc. Ieri l'annuncio ufficiale di Buckingham Palace in cui si annunciava che "re Carlo III ha il cancro e ha iniziato le cure. Sua Maestà ha scelto di condividere la sua diagnosi – ha spiegato la nota della casa reale – per prevenire speculazioni e nella speranza che possa aiutare la comprensione pubblica per tutti coloro che nel mondo sono affetti da cancro". Il sovrano "resta totalmente positivo sul trattamento e conta di ritornare a svolgere pienamente i suoi impegni pubblici non appena possibile".  Nessuna specifica nel comunicato di Buckingham Palace sul tipo di tumore che di cui è affetto il re. Non si tratterebbe di cancro alla prostata: la patologia è stata infatti scoperta durante il recente ricovero del sovrano, sottoposto a un intervento per ipertrofia prostatica, dove si è "evidenziato un altro motivo di preoccupazione". Dopo la notizia del tumore anche ìl principe Harry tornerà a Londra per vedere il padre ma da solo. Lo riporta la Bbc, secondo cui la moglie del Duca di Sussex Meghan e i figli, Archie e Lilibet, resteranno negli Stati Uniti. Ancora non è noto quando Harry partirà per la Gran Bretagna dal momento che, secondo il suo entourage, lascerà la California "nei prossimi giorni". La visita, sottolinea la Bbc, apre una speranza di riconciliazione all'interno della Royal Family dopo le tensioni tra Harry da una parte e Carlo e William dall'altra. —internazionale/royalfamilynewswebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Troppo smog, l'Italia è impreparata
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter