ReBuild 2024, Costa (Autostrada Brennero): “Digitalizzazione e transizione ecologica cambieranno mobilità”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – "Nel corso del mio intervento ho parlato di come è destinata a cambiare la mobilità, in quanto la digitalizzazione della mobilità e la transizione ecologica in questo ambito sono destinate a cambiare molte cose, ma soprattutto cambiare la vita di tutti noi". Lo ha riferito Carlo Costa, direttore tecnico generale di Autostrada del Brennero, in occasione della seconda giornata di lavori della decima edizione di ReBuild – Meeting the next built environment, la manifestazione dedicata all’innovazione sostenibile dell’ambiente costruito, in svolgimento al Centro congressi di Riva del Garda il 14 e 15 maggio 2024, partecipando al panel ‘Le sfide della transizione a partire dalle città e dai territori’. “Il futuro sarà certamente caratterizzato da un utilizzo diverso delle strade, un utilizzo intelligente e cooperativo, dove i mezzi diventano protagonisti più degli individui, perché ad oggi è l'individuo il protagonista – spiega Costa – ma in futuro non sarà così e avremo mezzi che dialogano fra loro e con l'infrastruttura, in un processo virtuoso in cui la mobilità non sarà più percepita come un elemento di disturbo rispetto all'ambiente”. “Ne consegue che sia una grande opportunità per trasformare la mobilità e non avere più una suddivisione fra mobilità individuale e mobilità collettiva, a cui siamo abituati, ma ci sarà la mobilità cooperativa in cui i mezzi diventeranno protagonisti”, conclude. —sostenibilitawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Un racconto comico sul percorso di una banconota
Teorie del complotto su Lady Gaga e Lina Morgana
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter