Sanremo 2024, Geolier: “Voglio portare Napoli in qualsiasi posto del mondo”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – “Voglio portare Napoli in qualsiasi posto del mondo”. Così Geolier nella conferenza stampa di Sanremo 2024 risponde ai giornalisti e parla del suo brano 'I p’ me, tu p’ te' che, oltre ad aver conquistato il primo posto della seconda serata del Festival, è già nelle classifiche mondiali. "La classifica mondiale non è mai stata nella mia visuale – afferma l'artista napoletano – sono felice ed è tutto merito delle persone. Io alla fine faccio solo le canzoni". Questa sera Geolier si appresta a vestire i panni del conduttore e si prepara alla serata duetti di domani quando salirà sul palco con D'Alessio, Luché e Gué con i quali canterà, rispettivamente, 'Chiagne', 'O' primmo ammore' e 'Brivido'. E 'Chiagne' è il brano che, secondo indiscrezioni, sarebbe stato rifiutato l'anno scorso al festival: "In realtà non è stato presentato – precisa Geolier – ci abbiamo pensato ma non era il momento giusto. L'anno scorso era il momento di Lazza. Doveva brillare lui, non c’era spazio per entrambi". E su Daniele, il ragazzo di Arzano morto di tumore a 17 anni al quale il rapper napoletano ha dedicato il "suo Sanremo", aggiunge: "Gli ho fatto una promessa, la sappiamo solo io e lui. Spero di mantenerla".  —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il caso della guerra immobile in Libano
La nuova tecnologia pronta a stravolgere le nostre abitudini
Dopo 1901 giorni trascorsi in carcere, Assange ha evitato l'estradizione negli Stati Uniti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter