Senza fissa dimora trovato morto in un bosco nel torinese, ucciso a colpi di pistola

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Sono stati 5 colpi di pistola a uccidere il 43enne di origine polacca, senza fissa dimora, ritrovato cadavere nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, 19 gennaio, a Venaria Reale, in un’area boschiva che costeggia la linea ferroviaria Torino Ceres, dove si era costruito un rifugio di fortuna.  Secondo i primi accertamenti sul luogo del ritrovamento era sembrato che a causare il decesso fossero stati 7 fendenti inferti – in particolare tre al petto, due alla schiena e uno al polpaccio – da un oggetto acuminato ma l’autopsia ha stabilito che l’uomo è stato ucciso da colpi di pistola.  La salma è stata portata al cimitero di Venaria Reale a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sulla vicenda indagano i carabinieri.   —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Il giornalista di WikiLeaks a processo per l'estradizione negli Stati Uniti
Muore il presidente dell'Iran Ebrahim Raisi
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter