SNAI – Qualificazioni europee: Italia, devi vincere. Quote rasoterra per l’«1» con la Macedonia: Azzurri a 1,12

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) –
All’Olimpico, la Nazionale ha bisogno di tre punti per avere la possibilità, lunedì a Leverkusen contro l’Ucraina, di giocare con due risultati su tre per andare all’Europeo. Kean e Scamacca i marcatori più probabili, a 2,00
 Milano, 16 novembre – L’imperativo è vincere. Venerdì sera, allo stadio Olimpico di Roma, la Nazionale ritrova quella Macedonia che le tolse il sogno di andare al Mondiale del 2022: stavolta in palio c’è la qualificazione all’Europeo del prossimo anno in Germania, con gli Azzurri che con tre punti si garantirebbero la possibilità di andare a giocare lunedì a Leverkusen contro l’Ucraina con due risultati su tre a disposizione. Le quote Snai non lasciano spazio a sorprese: il segno «1» si gioca a 1,12, con il pareggio che vale otto volte la posta e il «2» addirittura a 18. L’Over si piazza a 1,53 (Under a 2,35), il No Goal ancora più in basso a 1,35, con l’esito opposto (che vede quindi almeno una rete di entrambe le squadre) a 2,85. Alzando l’asticella, l’«1» con handicap (vittoria, quindi, con almeno due gol di scarto) a 1,40, che diventa 2,15 per l’handicap -2 e 3,80 per l’handicap -3.  
Marcatori Kean e Scamacca, a 2,00, sono i principali indiziati per trovare la rete nella notte dell’Olimpico: seguono Raspadori a 2,25, Chiesa a 2,50, Zaniolo a 2,75 in compagnia di Berardi e Politano. Poi ancora, El Shaarawy a 3,00, Bonaventura e Jorginho a 3,50.   Ufficio stampa Snaitech E-mail: ufficio.stampa@snaitech.it
 Cell: 348.4963434  —immediapress/sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

L'incredibile storia della guerra degli emù
Mai un rischio di un'escalation nucleare è stato così alto
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter