Trapianti, in Cina il primo di fegato da maiale su uomo

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Avanza la frontiera degli xenotrapianti, ovvero organi di altri esseri viventi usati per l'uomo. Dopo il rene di un maiale trapiantato in Usa, dalla Cina arriva il primo fegato sempre di maiale, geneticamente modificato, che è stato impiantato su un cinquantenne clinicamente morto la cui famiglia aveva dato l'ok alla sperimentazione. Lo riporta il sito di 'Nature'.  Il cuore ha 'lavorato' per una decina di giorni e poi è stato rimosso. L'operazone è stata realizzata all'ospedale Xijing dell’Università medica dell’aeronautica militare di Xi’an. Il fegato di maiale ha prodotto più di 30 millilitri di bile ogni giorno, fattore che dimostra che "funzionava regolarmente", sostengono i ricercatori cinesi e prima di essere rimosso chirurgicamente "non ha mostrato segni di un rigetto d'organo immediato". Il fegato è stato prelevato da un maiale che aveva subito sei modifiche genetiche: "Tre di queste servono a disattivare geni che producono proteine suine e le altre tre introducono invece tre geni umani, con l'obiettivo di evitare il rigetto dell'organo da parte del ricevente", sottolineano i ricercatori.  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Un racconto comico sul percorso di una banconota
Teorie del complotto su Lady Gaga e Lina Morgana
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter