Uccide la compagna a Bergamo, 45enne era in cura per problemi psichiatrici

ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – Aveva problemi psichici e aveva già subito un Trattamento Sanitario Obbligatorio l'uomo, un nigeriano di 45 anni, che ieri ha ucciso a coltellate a compagna nel monolocale dove vivevano a Cologno al Serio, in provincia di Bergamo.  Fermato dai Carabinieri e portato ieri sera nel carcere di Bergamo, nel 2013 l’indagato si era reso responsabile di lesioni aggravate cagionate alla donna e nella circostanza l’aveva anche minacciata con un coltello: nel corso delle indagini successive il soggetto era risultato affetto da problemi psichici che ne avevano reso necessario il Trattamento Sanitario Obbligatorio e dal 2014 risultava in cura presso diversi CPS della zona.  Recentemente, a seguito della perdita del lavoro nel mese di dicembre 2023, aveva iniziato ad avere nuovamente dei comportamenti strani che avevano causato delle liti tra lui e la convivente, la quale in due occasioni aveva anche richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine, senza tuttavia formalizzare querele nei confronti del compagno e senza evidenziare delle situazioni tali da configurare l’applicazione del “codice rosso”. Il 26 marzo 2024 l’indagato era stato invitato presso un CPS della zona, dove si era recato accompagnato dalla convivente per affrontare i problemi psichiatrici che aveva evidenziato recentemente.  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Criminalità e superstizione rendono la vita ancora più complicata
Il prigioniero del secolo, Julian Assange continua la sua battaglia contro i poteri forti
Quando l'hotel ci migliora la vita
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter