Ucraina chiede più armi: “Putin non si accontenterà di poche conquiste”

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) – L'Ucraina chiede più armi agli alleati passati quasi due anni dall'inizio dell'invasione russa. "In questa fase della guerra il problema è che non è distribuito in modo omogeneo il numero delle armi, dei droni, delle granate o dei colpi di artiglieria", ha detto il consigliere della presidenza ucraina, Mykhailo Podolyak, in un'intervista alla Bild, convinto della necessità di un rafforzamento al massimo delle difese dell'Ucraina con armi ad alta tecnologia. Servono investimenti nella produzione militare, ha incalzato, citando "missili a lunga gittata, droni, granate o colpi di artiglieria" e insistendo su un "gran numero di armi". "L'intera linea del fronte è di ben 1.300 chilometri – ha rimarcato Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky – e i combattimenti avvengono su 600-800 chilometri". Podolyak ha parlato di una situazione definita difficile dal punto di vista militare perché non cala l'intensità degli scontri, anche se – ha detto – in un anno non si sono registrate avanzate significative della Russia. "La Russia combatte in massa, è stata effettuata una mobilitazione segreta, molta forza lavoro è stata mandata al fronte, molti equipaggiamenti sono stati concentrati e va distrutto tutto", ha detto, aggiungendo di ritenere che secondo le idee del leader russo Vladimir Putin la guerra dovrebbe andare avanti "fin quando non conquisterà l'intero territorio dell'Ucraina, non otterrà il dominio in Europa, conquisterà altri territori dello spazio post-sovietico". "Nessuno – ha affermato – avvia una grande guerra dopo aver distrutto la sua reputazione e i rapporti se vuole accontentarsi di poco". La Russia afferma intanto che è stato intercettato e abbattuto un drone ucraino nei cieli sulla provincia di Bryansk, al confine con l'Ucraina. Secondo il ministero della Difesa di Mosca, stamani "intorno alle 6.30 ora locale è stato sventato un tentativo del regime di Kiev di effettuare" quello che viene descritto come "un attacco terroristico con l'utilizzo di un drone contro strutture all'interno del territorio della Federazione russa". Un comunicato rilanciato dall'agenzia russa Tass aggiunge che "la difesa aerea ha distrutto il drone sulla regione di Bryansk". Il governatore della regione, Alexander Bogomaz, ha fatto sapere via Telegram che non risultano vittime né danni. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Un racconto comico sul percorso di una banconota
Teorie del complotto su Lady Gaga e Lina Morgana
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter