Verona-Lecce 2-2, doppia rimonta gialloblu

Picture of ADNKronos

ADNKronos

(Adnkronos) –
Pareggio per 2-2 tra Verona e Lecce nel match in calendario come posticipo della 13/a giornata di Serie A, disputato allo stadio 'Bentegodi' della città scaligera. Ospiti due volte in vantaggio oggi 27 novembre con Oudin al 30' e Gonzalez al 69', vengono raggiunti prima da Ngonge al 41' e poi da Djuric al 77'. In classifica i salentini sono tredicesimi insieme al Sassuolo con 15 punti, mentre i gialloblù sono penultimi a quota 9.   La prima occasione del match, arriva al 6' ed è per Ngonge che di sinistro calcia da fuori area con Falcone che para pur con qualche difficoltà. All'11' giocata splendida di Sansone che salta in un fazzoletto Tchatchoua con il tacco e calcia ma la palla è sull'esterno della rete. Al 18' chance per il Verona con Folorunsho. L'ex Bari ci prova con un destro da fuori are che termina di un soffio a lato. Al 26' pericoloso Oudin da fuori area: il suo sinistro è mandato in angolo da Montipò. Sugli sviluppi del corner, ci prova Sansone ma il suo destro finisce alto. Al 28' Banda a un passo dal gol: l'esterno giallorosso punta in area e calcia di destro a giro, palla fuori di un soffio. Alla mezz'ora passa il Lecce con uno straordinario gol di Oudin che da fuori area calcia un destro che si insacca all'incrocio dei pali. Nulla da fare per l'incolpevole Montipò. Al 34' Lecce vicino al raddoppio con Banda, bravissimo Montipò a parare il tiro da distanza ravvicinata. Al 42' arriva il pari dei padroni di casa con Ngonge: azione personale del belga che approfitta di un errore della difesa salentina, entra in area e da posizione defilata batte Falcone, non perfetto nell'occasione. All 11' Ngonge vicino alla doppietta. Ottima la sua punizione dai 25 metri, bravo Falcone a mandare in angolo. Al 18' Verona vicino al sorpasso ma Falcone con una parata straordinaria dice no a Duda. Lo slovacco calcia all'incrocio ma il portiere del Lecce vola e manda in angolo. Al 24' salentini di nuovo in vantaggio con Gonzalez: bella l'azione dello spagnolo che entra in area e calcia di destro, la conclusione, deviata da Lazovic, sorprende Montipò. Poco prima della mezz'ora Ngonge vicino al pari in rovesciata, gesto tecnico stupendo della punta del Verona, palla fuori di poco. I padroni di casa non si arrendono e al 32' trovano di nuovo il pari, questa volta con Djuric. Il bosniaco sfrutta l'assist di Terracciano e batte Falcone con un preciso colpo di testa. Nel finale i padroni di casa premono alla ricerca della vittoria ma Falcone si esalta al 38' in un doppio intervento: prima dice di no a Lazovic e poi a Duda. Al 44' gol annullato a Piccoli: è netta la posizione di fuorigioco di Banda che inizia l'azione poi conclusa in rete dall'ex centravanti dell'Empoli.  —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Abbonati alla Rivista

il Millimetro

Ricevi ogni mese la rivista con spedizione gratuita, il formato digitale per email e ogni sabato la Newsletter con gli approfondimenti della settimana

Sostieni il Millimetro

Supportaci con una donazione e ricevi la copia digitale de il Millimetro del mese in corso

Ultimi articoli

Teorie del complotto su Lady Gaga e Lina Morgana
Il giornalista di WikiLeaks a processo per l'estradizione negli Stati Uniti
millimetro.jpg

Newsletter

Approfondimenti, interviste e inchieste direttamente sulla tua email

Newsletter